Arrigo Sacchi
Arrigo Sacchi (©Getty Images)

MILAN NEWS – Tante le storie in comune nel calcio moderno che legano Milan e Parma, spesso ritrovatesi a condividere obiettivi, calciatori e elementi dello staff.

Uno dei personaggi che ha legato diversi ricordi ad entrambe le squadre è Arrigo Sacchi. Lo storico mister di Fusignano allenava il Parma nel 1987 quando convinse per le sue idee rivoluzionarie Silvio Berlusconi ad ingaggiarlo come nuovo allenatore del Milan, club dove vinse praticamente tutto e dipinse un modo alternativo e estroso di fare calcio.

Per tutte le dichiarazioni in casa Milan CLICCA QUI

Oggi la Gazzetta dello Sport ha raccolto proprio il parere del doppio ex Sacchi in vista di Milan-Parma, sfida che appare piuttosto equilibrata vista la vicinanza in classifica delle due formazioni: “Il Milan è superiore tecnicamente, ma non sempre si vince con la tecnica – ha ammesso Sacchi – Il Milan ha speso energie in EL, ed ha poco tempo per recuperare, mi sembra sia stato molto sfortunato. Tanti infortuni piuttosto gravi è difficile vederli in una sola stagione”.

Nonostante i problemi, Sacchi ha elogiato Gennaro Gattuso per l’impegno e la voglia che sta mettendo nel suo lavoro: “Gattuso mi sta sorprendendo. Sta studiando da grande. Si impegna moltissimo, è sempre concentrato sul lavoro. E’ straordinario, generoso, appassionato. Ed ha riportato al Milan il senso di appartenenza. Si era perso l’orgoglio di indossare una maglia tanto importante. Rino ha rimesso questo sentimento fondamentale al centro del campo”.

Infine una battuta sui progetti societari del Milan, a cui è rimasto molto legato: “La società si sta organizzando. Scaroni è una garanzia, Leonardo e Maldini conoscono il calcio e sanno cosa fare. Piano piano il Milan tornerà ai suoi livelli. Prima c’è il club, poi il gioco e infine i giocatori”.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it