ac milan torino Serie A San Siro
Milan-Torino (©Getty Images)

NEWS MILAN – E’ terminato il match Milan-Torino, valido per la 15ª giornata del campionato Serie A 2018/2019. Solamente 0-0 a San Siro.

Per la squadra di Gennaro Gattuso oggi era importante vincere. I risultati di Inter, Roma e Lazio consentivano al Diavolo di poter rafforzare il quarto posto e di avvicinarsi al terzo. Di fronte una formazione ostica come quella di Walter Mazzarri, venuta a Milano per cercare di fare punti. Missione fallita per il Milan, che allunga solamente di un punto.

-> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle ultime news MilanLEGGI QUI.

Serie A, Milan-Torino: tabellino e pagelle

MILAN: G. Donnarumma 7,5, Calabria 6.5, Abate 6.5, Zapata 6.5, Rodriguez 6, Suso 4.5, Kessié 5.5, Bakayoko 6, Calhanoglu 4.5 (dal 71′ Castillejo 6), Higuain 5, Cutrone 5.5. A disp.: Reina, A. Donnarumma, Conti, Simic, Laxalt, Mauri, Halilovic, Bertolacci, Montolivo, Tsadjout, Castillejo, Torrasi. All.: Gattuso 5.5

TORINO: Sirigu 6, Izzo 6.5, Nkoulou 6.5, Djidji 6.5, Aina 6, Rincon 6.5, Baselli 5.5, Meitè 6.5, Ansaldi 5.5, Iago Falque 5.5, Belotti 5. A disp.: Ichazo, Rosati, Moretti, Lyanco, Bremer, De Silvestri, Lukic, Soriano, Edera, Parigini, Berenguer, Zaza, Damascan. All.: Mazzarri 6

Arbitro: Orsato (Schio)

Marcatori:

Ammoniti: 8′ Abate (M), 16′ N’Kolou (T), 35′ Izzo (T), 39′ Zapata (M), 70′ Baselli (T)

Espulsi:
MILAN-TORINO: PAGELLE ROSSONERE

Donnarumma 7,5 – Gigio compie due miracoli nel primo tempo, evitando che il Torino passi in vantaggio. Nella ripresa non viene impegnato, ma quanto fatto nei primi 45 minuti pesa.

Calabria 6,5 – Corsa e sacrificio per Davide, che non si risparmia mai. Forse a volte manca il supporto in fase offensiva, però stasera deve fare gli straordinari dietro visto che Suso non lo aiuta.

Abate 6,5 – Ammonito dopo pochi minuti, ma è bravo a gestirsi evitando interventi da rosso. Altra buona prestazione nell’inedito ruolo di difensore centrale.

Zapata 6,5 – Belotti non è un cliente facile, però il colombiano se la cava positivamente. Una prova da leader per lui, soprattutto nella ripresa.

Rodriguez 6 – La presenza di un avversario temibile come Iago Falque limita le sue sortite offensive. Lo svizzero gioca una partita attenta e diligente.

Suso 4,5 – Deludente prestazione da parte dello spagnolo. Sbaglia tantissimo quando è il momento di servire i compagni. Al Milan serve un Suso diverso.

Kessié 5,5 – Meglio nel secondo tempo che nel primo, però un rendimento non sufficiente stasera. L’ivoriano non fa sentire la propria presenza come in altri match ed è impreciso su passaggi semplici.

Bakayoko 6,5 – Quando si tratta di pressare, rubare palloni e svettare di testa lui c’è. Meno bravo quando c’è da impostare, ma il francese si conferma su un buon livello.

Calhanoglu 4,5 – Come Suso, prestazione da dimenticare. Si fa vedere poco e non riesce ad incidere. Un lontano parente di quello visto nella passata stagione. Ora che il dolore al piede dovrebbe essere superato, non si riesce a capire il perché di questo rendimento negativo. (dal 71′ Castillejo 6 – Lo spagnolo entra è da più vivacità e velocità alla squadra, avrebbe dovuto entrare anche prima)

Cutrone 5,5 – La sua prova sarebbe da sufficienza per la generosità e la grinta che ci mette, però l’errore davanti alla porta nel finale di partita pesa.

Higuain 5 – Non è ancora il vero Pipita. Un campione come lui dovrebbe trascinare i compagni e invece non lo fa. Sicuramente non è sempre ben assistito, però non gestisce al meglio determinati palloni che potrebbe giocare in modo più utile.

Gattuso 5,5 – Serviva una prova di spessore da parte del Milan, considerando pure che stavolta c’era stata una settimana per preparare il match. Ma l’approccio iniziale dei rossoneri non è di quelli giusti. Poi via via meglio, ma manca concretezza. Forse a livello di cambi avrebbe potuto osare qualcosa di più, magari inserendo prima Castillejo e giocandosi un’altra sostituzione. Non dimentichiamo che le alternative a disposizione sono poche, però stasera sicuramente c’è amarezza per non aver vinto.

 

Redazione MilanLive.it