Gonzalo Higuain José Sa
Gonzalo Higuain José Sa (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il Corriere dello Sport oggi in edicola non ha dubbi: il fallimento del Milan in Europa League è collettivo, non di uno o più singoli. Tutti hanno responsabilità, nessuno escluso.

Tuttavia, è pur vero che questo percorso internazionale ha confermato anche il fallimento dell’ultimo mercato estivo. Iniziando da Gonzalo Higuain, che da trascinatore sta diventando quasi una palla al piede. In una serata decisiva come quella di Atene, ci aspettava infati tutt’altro dal Pipita che invece non segna da ben sei partite. Al momento, sottolinea il quotidiano, si salverebbe solo Tiémoué Bakayoko (oltre al carismatico ma defilato Pepe Reina) dopo un avvio comunque stentato. E considerando la sentenza UEFA, ora ci sarebbe da chiedersi comunque se valga davvero la pena spendere 35 milioni per il suo riscatto dal Chelsea. Bisognerà aspettare solo il 2019 invece per Mattia Caldara, visto contro il Dudelange all’esordio e mai più uscito dall’infermeria. Diego Laxalt e Samuel Castillejo, malgrado le buone premesse, non hanno convinto al 100% e nessuno dei due è stato alla fine promosso titolare.

Per restare aggiornato sulle ultime news MilanCLICCA QUI!

Le attenuanti non mancano, è innegabile. Con la nuova proprietà subentrata solo a luglio inoltrato, Leonardo e Paolo Maldini hanno dovuto fare i salti mortali per completare l’organico con un budget anche limitato. Ciò non toglie però che al momento la campagna acquisti dell’ultima estate resta un flop: nessun innesto ha rispettato fino e in fondo le grandi aspettative.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it