Marco Fassone
Marco Fassone (foto acmilan.com)

NEWS MILAN – E’ risaputo che Marco Fassone ha avviato una causa legale dopo il licenziamento deciso da Elliott. Il fondo americano, subentrato alla proprietà cinese targata Yonghong Li, ha subito optato per una rivoluzione del management.

L’allora amministratore delegato fu licenziato. I nuovi proprietari del Milan hanno giudicato negativamente il lavoro fatto da Fassone. Pertanto è maturata la decisione di cacciarlo. Ma il dirigente piemontese non ha accettato questa scelta in tranquillità. Ha preferito adire per vie legali al fine di ottenere un risarcimento.

-> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle ultime news MilanLEGGI QUI.

L’agenzia Ansa rivela che domani davanti al giudice del lavoro di Milano Luigi Pazienza si terrà la prima udienza a seguito del ricorso dell’ex amministratore delegato, assistito dall’avvocato Francesco Rotondi, il quale sostiene che si trattò di un licenziamento “ritorsivo” e ne chiede, dunque, l’annullamento.

La lettera di licenziamento del Milan a Fassone è del 17 agosto. Il club lo accusava di grave indifferenza e negligenza rispetto a fondamentali interessi della Società. Un licenziamento per giusta causa, tenendo conto della condotta del dirigente originario di Pinerolo. Vedremo a cosa porterà la causa legale avviata. Di fatto Elliott ha comunque voltato pagina, ora c’è Ivan Gazidis come amministratore delegato e il capitolo Fassone-Yonghong Li è archiviato.

 

Redazione MilanLive.it