Antonio Conte
Antonio Conte (©Getty Images)

NEWS MILAN – Sei punti obbligatori contro Frosinone o SPAL, altrimenti sarà tracollo e ribaltone in casa Milan. Anche perché la sosta invernale, oggettivamente, sarebbe poi il miglior momento per un grande capovolgimento di fronte.

Tuttavia, nonostante il concreto rischio esonero di Gennaro Gattuso e i tanti nomi che già serpeggiano, non c’è al momento un candidato forte. Ci sarebbe pure in realtà, ma l’amore non è corrisposto. Si tratta di Antonio Conte, vecchio sogno di Elliott Management Corporation che metterebbe anche quest’oggi tutti d’accordo. Come riferisce però l’edizione odierna del Corriere dello Sport, l’ex tecnico del Chelsea resta ancora scettico di fronte all’ipotesi rossonera e non solo per il contenzioso ancora in corso con i blues. Stesso scenario dell’ultima estate, quando avrebbe potuto già accettare il pressing di Leonardo.

Per restare aggiornato sulle ultime news MilanCLICCA QUI!

Così poi è nata la nuova era Gattuso. Perché l’attuale tecnico – riferisce il quotidiano – così come Vincenzo Montella, è rimasto in panchina senza avere la piena fiducia della dirigenza: tra le altre cose, troppo legato all’ex Massimiliano Mirabelli e quindi ad un passato da cancellare al più presto. Con l’Aeroplanino, è noto come sia andata a finire. E ora la storia rischia di ripetersi.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it