Gennaro Gattuso
Rino Gattuso (©Getty Images)

NEWS MILAN – La quiete dopo la tempesta, la seconda per Gennaro Gattuso. Superata e messa alle spalle una nuova crisi, si spera in un 2019 proficuo e con la qualificazione del Milan in Champions League in vista della prossima stagione.

Una cosa intanto è certa: tranne cataclismi clamorosi, ci sarà lui ancora lui guidare la squadra fino alla fine. Come infatti riferisce il Corriere dello Sport oggi in edicola, dopo aver rischiato di seriamente, la società alla fine ha deciso che si andrà avanti insieme almeno fino al termine del campionato. Subito dopo la vittoria con la SPAL, infatti, c’è stato un incontro nel ventre dello stadio San Siro tra Rino e i quattro massimi dirigenti rossoneri. Il messaggio per il tecnico è stato univoco: fiducia ad oltranza e pieno supporto nelle scelte di campo e in sede di calciomercato.

Per restare aggiornato sulle ultime news MilanCLICCA QUI!

I numeri – sottolinea il quotidiano – sono intanto tutti a favore del tecnico del Diavolo. Nell’anno solare ha infatti totalizzato 70 punti, gli stessi ottenuti da Luciano Spalletti all’Inter, e con ben sei lunghezze in più rispetto al campionato scorso. Solo Juventus e Napoli hanno fatto di più da gennaio a dicembre 2018. Il tutto però nonostante una serie incredibile di infortuni, arrivando a giocare più di dieci partite senza 5-6 titolari. Un altro aspetto che ha convinto la società a non interrompere il rapporto è stata la risposta che hanno dato i giocatori in campo. Un gruppo unito. E l’abbraccio plateale al 2-1 di Gonzalo Higuaín è il simbolo di un rapporto saldo e sincero che il mister ha con i propri ragazzi. A tutto ciò, bisogna dirlo, si è unita anche la mancanza di alternative concrete. Con Antonio Conte non disponibile fino a giugno, le alternative erano rappresentate da Arsene Wenger, Roberto Donadoni e Paulo Sousa. Nessuno in queste settimane ha mai convinto pienamente Elliott Management Corporation.

 

Redazione MilanLive.it