stefano sensi calciomercato milan
Stefano Sensi (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Le idee ci sono, ma tra il dire e il fare c’è di mezzo… la UEFA. Così il Milan continua a vedersi con le mani legate, senza libertà di movimento e con diverse piste congelate data la situazione. Sul taccuino di Leonardo, nel frattempo, i profili segnati sono sempre due: da una parte un centrocampista, dall’altra un attaccante.

E proprio lo stesso direttore tecnico ha parlato ieri in conferenza stampa dell’attuale situazione limitante del club: “Il tempo passa e nel frattempo si perdono le occasioni, si possono portare a termine operazioni in prestito con diritto di riscatto ma non è detto che tutti accettino. Avremmo delle cose pronte ma i giorni passano…”.

Per restare aggiornato sul calciomercato MilanCLICCA QUI!

Calciomercato Milan, c’è un grosso ostacolo per Ferreira Carrasco

Tutto bloccato dal Fair Play finanziario. Dopo la riunione preliminare di ieri in Svizzera tra i legali rossoneri e i rappresentanti della Uefa, l’appuntamento ora è fissato per venerdì quando una delegazione del club sarà ricevuta a Nyon per un incontro interlocutorio. Lì si parlerà appunto di FFP, ma il confronto non fornirà indicazioni definitive riguardo al mercato. Così il Diavolo dovrà continuare a muoversi provando a fiutare le occasioni giuste e condizioni particolari, con la lista che nel frattempo si asciuga sempre di più. Per la mediana, infatti, i nomi rimasti sono soprattutto due: Stefano Sensi del Sassuolo da una parte, Yannick Ferreira Carrasco dall’altra.

Entrambi rispondono ai requisiti richiesti dalla linea di Ivan Gazidis, ossia profili giovani e di talento, in grado di garantire buone future plusvalenze in caso di futura cessione, ed entrambi potrebbero arrivare in prestito oneroso con diritto di riscatto. Per il centrocampista neroverde la carta da giocare è Alessandro Plizzari, portiere 18enne che piace al club di Giorgio Squinzi. Più complicata invece la pista che porta all’ex Atlético Madrid, che vuole anche lasciare la Cina ma guadagna 10 milioni all’anno. Intanto occhio anche alle uscite: sono caldi in tal senso i nomi di Riccardo Montolivo ed Andrea Bertolacci, ma è più probabile un’uscita in estate che in questo mese. E’ già ai saluti invece Alen Halilovic, i cui agenti ieri hanno incontrato i dirigenti del Besiktas, e su José Mauri pure ci sono vari club italiani e argentini. Non partirà invece Hakan Calhanoglu, cercato dal Lipsia. “Felice al Milan, il resto ora è fuori questione”, ha commentato proprio nelle ultime ore il numero 10 rossonero.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it