Partita dalle mille emozioni all’Artemio Franchi di Firenze tra Fiorentina e Sampdoria: risultato finale 3-3.

Vanno in vantaggio i viola con Luis Muriel, che supera due avversari partendo da sinistra e spiazza il portiere con un furbo tocco di sinistro da pochi passi. L’espulsione di Fernandes penalizza la Fiorentina, che a ridosso della fine del primo tempo subisce un gran gol su punizione di Gaston Ramirez. Sorpasso viola ancora con Muriel, che disegna un vero e proprio capolavoro: salta due avversari con due super giocate nella propria metà campo, poi brucia tutti in velocità ed insacca in rete. Ricordiamo che il colombiano era stato ad un passo dal Milan durante la sessione di calciomercato di gennaio, ma ha poi deciso di rispettare la parola data in precedenza alla Fiorentina. Muriel è arrivato in prestito dal Siviglia, e per i rossoneri (già orfani di Higuain) sarebbe stato un buon innesto come terzo attaccante, soprattutto come paracadute nel caso l’adattamento di Piatek – ormai vicinissimo al Milan – non fosse immediato.

Alla magia di Muriel però, Fabio Quagliarella (altro attaccante cercato dal Milan nelle settimane scorse, ma che poi ha rinnovato con la Sampdoria) decide di rispondere a modo suo: prima realizza il rigore, poi su assist di Manolo Gabbiadini manda al bar i due marcatori e mette in rete il gol del 2-3. Nervi tesi nel finale, con la Fiorentina che nel finale con fortuna, trova il gol del definitivo 3-3 con il capitano Pezzella.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it