Bellanova al Bordeaux, tutto fatto. Diritto di recompra al Milan

Raoul Bellanova
Raoul Bellanova (foto acmilan.com)

CALCIOMERCATO MILAN – Un affare che farà discutere soprattutto i puristi, coloro che amano vedere i gioielli del vivaio esplodere nella rispettiva prima squadra. Ma Raoul Bellanova a breve lascerà il Milan.

Nonostante sia stato già riconosciuto come uno dei migliori talenti del settore giovanile rossonero, il terzino destro è destinato a cambiare aria. Non seguirà le orme di Donnarumma, Calabria o Cutrone. Giocatori ormai titolari ed importanti risorse nella Prima Squadra. Il 18enne calciatore farà un percorso differente.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sul calciomercato Milan, CLICCA QUI <<

Calciomercato Milan, il Bordeaux ha in pugno il baby Bellanova

Bellanova andrà a giocare in Francia, nelle fila del Bordeaux. La squadra di Ligue 1 è stata scaltra a convincere il giovane calciatore proponendogli evidentemente una giusta offerta economica e un progetto che lo vede protagonista. Da ricordare che il ragazzo è in scadenza di contratto a giugno 2019.

Secondo quanto riportato da Gianlucadimarzio.com Bellanova passerà al Bordeaux per 1 milione di euro più bonus oltre ad un ricavo del 10% su una futura rivendita del difensore classe 2000. Il Milan dovrebbe aver ottenuto anche il cosiddetto diritto di recompra per un futuro riacquisto a cifre che ancora non sono state rese note.

Bellanova andrà a percepire circa 800 mila euro annui con un contratto quadriennale. Ma il terzino dovrebbe rimanere a Milano almeno fino a giugno, per poi trasferirsi in Francia solamente in estate. Una decisione, quella del Milan, piuttosto forzata visto che il contratto di Bellanova era in scadenza e il giovane talento sembrava non voler continuare il suo percorso in rossonero. Ciò a causa del fatto che nel suo ruolo è troppo chiuso in Prima Squadra. Infatti, ci sono ben tre compagni a giocare da terzini destri: Davide Calabria, Andrea Conti e Ignazio Abate. Per lui non c’è spazio, dunque era scontato immaginare la sua partenza.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it