Home Milan News Milan-Fassone, nessun accordo. Si andrà in tribunale

Milan-Fassone, nessun accordo. Si andrà in tribunale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:51
Marco Fassone
Marco Fassone e l’avv. Cappelli a Losanna (©Getty Images)

NEWS MILAN – Fra questioni di campo e di calciomercato, la società Milan deve fare i conti anche con Marco Fassone. L’ex amministratore delegato ha fatto causa contro il club rossonero per il licenziamento dello scorso agosto.

Stando a quanto scrive la Gazzetta dello Sport, non c’è ancora un accordo fra le parti. Stamattina, al Tribunale del Lavoro di Milano a cui il dirigente ha fatto ricorso, ci sarà una nuova udienza. La precedente è stata rinviata dal Giudice per un possibile accordo extragiudiziale. Che però in questo periodo non è arrivato. La mancata intesa, dunque, scrive la ‘rosea’, porterà le parti in tribunale. 

Fassone ritiene che si sia trattato di un licenziamento “ritorsivo” e ne chiede l’annullamento. Se la sua richiesta sarà accolta dal Giudice, l’ex a.d. potrebbe rientrare nell’organigramma della società. Uno scenario che Elliott Management Corporation deve e vuole per forza di cosa evitare. In questo momento il club sembra aver trovato finalmente un equilibrio, dopo anni di incertezze e instabilità. Con questo nuovo assetto, completato con l’arrivo di Ivan Gazidis nel ruolo di a.d. – uno dei migliori manager in circolazione -, il Milan può finalmente vivere giorni un po’ più tranquilli. Ecco perché la questione Fassone va risolta il prima possibile: fra la corsa Champions, il mercato, stadio e tutto il resto, non c’è assolutamente spazio per queste interferenze. 

 

Redazione MilanLive.it