Piatek tra Koulibaly e Ospina (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – I tifosi e tutto il mondo rossonero sono letteralmente impazziti per Krzysztof Piatek, l’attaccante di ghiaccio del nuovo Milan post-gennaio. Una media-gol sensazionale del polacco, con reti belle e decisive.

Oggi è stato svelato un retroscena, per certi versi anche clamoroso, riguardo a Piatek. Non è una novità che l’attaccante polacco fosse stato accostato al Napoli, ma una reale trattativa con il Genoa non c’era mai stata. Oggi a Radio Kiss Kiss sono arrivate le dichiarazioni di Mario Donatelli, direttore sportivo del club ligure. Ecco quanto riportato dai colleghi di calciomercato.it: “C’è stato un incontro con il Napoli, tra i presidenti, per Piatek ma per chiudere gli affari occorre mettere nero su bianco. Non mi risulta che il calciatore fosse già del Napoli: è vero che c’è stato un interessamento e anche una chiacchierata tra Preziosi e De Laurentiis. Noi volevamo cederlo a giugno e gli azzurri avevano aperto in tale senso. Poi però chi si è seduto a tavolino e ha chiuso è stato il Milan“. 

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sul calciomercato MilanCLICCA QUI <<

La necessità del Milan di acquistare un attaccante per rimpiazzare il partente Gonzalo Higuain, ha fatto sì che ogni intenzione precedentemente discussa tra Napoli e Genoa, saltasse. A maggior ragione per le condizioni poste dai rossoneri, che avrebbero pagato cash ed in un’unica tranche l’acquisto di Piatek. In tal senso i rossoneri non possono far altro che ringraziare, in senso più o meno figurato, la volontà di cambiare aria da parte del 31enne argentino ora al Chelsea.

Va ricordato inoltre che il Milan ha pagato il cartellino di Piatek 35 milioni di euro, più qualche bonus ma non superiore ad altri 3-4 milioni. La plusvalenza del Genoa è stata netta, visto che avevano pagato il giocatore la scorsa estate circa 4,5 milioni di euro dal Cracovia. Il d.s. genoano a tal proposito ha riferito: “Il Genoa sicuramente per quello che ha pagato Piatek, e per quello che ha fatto col giocatore, in sei mesi ha realizzato il massimo. Abbiamo messo sul palcoscenico del calcio italiano un grande attaccante ed i meriti vanno al nostro presidente che è stato il suo scout”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it