samu castillejo krzysztof piatek milan empoli
Samu Castillejo e Krzysztof Piatek (©Getty Images)

Stasera San Siro è stato teatro del match Milan-Empoli, valido per la 25ª giornata del campionato Serie A 2018/2019. Per i rossoneri era importante vincere per consolidare il quarto posto in classifica.

La squadra di Gennaro Gattuso si è imposta per 3-0 a San Siro. Dopo una buona partenza con tanto di gol giustamente annullato a Luca Paquetà per fuorigioco, nella seconda metà del primo tempo il Diavolo è un po’ calato pur mantenendo il controllo della gara. E’ nella ripresa che il Milan ha accelerato trovando i gol di Krzysztof Piatek, Franck Kessié e Samuel Castillejo. Tre punti fondamentali per classifica e morale.

Milan-Empoli: tabellino, voti e pagelle del match

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko (35′ st Biglia), Paquetà (24′ st Borini), Castillejo, Piatek (24′ st Cutrone), Calhanoglu. A disp.: A. Donnarumma, Plizzari, Abate, Calabria, Laxalt, Strinic, Bertolacci, Mauri, Montolivo. All.: Gattuso.

EMPOLI (3-5-2): Dragowski; Veseli, Silvestre, Dell’Orco; Di Lorenzo, Acquah (21′ st Ucan), Bennacer, Krunic, Pasqual (29′ st Pajac); Caputo, Farias (21′ st La Gumina). A disp.: Perucchini, Provedel, Rasmussen, Diks, Maietta, Nikolau, Brighi, Capezzi, Traoré, Oberlin. All.: Iachini.

ARBITRO: Giacomelli di Trieste.

MARCATORI: 4′ st Piatek (M), 6′ st Kessie (M), 22′ st Castillejo (M) 33′ st Borini (M).

NOTE: Ammoniti: Di Lorenzo (E); Calhanoglu (M). Recupero: 2′ pt, 4′ st.

MILAN-EMPOLI: LE PAGELLE ROSSONERE

Donnarumma 6 – Partita tranquilla per Gigio, che viene poco impegnato. Gestisce bene i palloni con i piedi e nel finale è reattivo su una conclusione ravvicinata di Ucan.

Conti 6,5 – Tornava titolare dopo tantissimo tempo ed è riuscito a mettere il sigillo sulla vittoria rossonera con l’assist del 3-0 a Castillejo. Questa serata per lui era molto importante e ha sfruttato l’occasione.

Musacchio 6 – Non sempre impeccabile come il suo compagno di reparto. A inizio secondo tempo non è attento su Caputo, che in area fa un’ottima sponda per Krunic e il Milan ha rischiato di prendere gol sullo 0-0. Per il resto abbastanza bene, però deve evitare anche le minime disattenzioni.

Romagnoli 6,5 – Dalle sue parti non si passa. Il capitano rossonero è poco impegnato, però quando viene puntato nessuno riesce a superarlo.

Rodriguez 6 – Prestazione sufficiente dello svizzero, che bada più alla fase difensiva visto che a destra c’è Conti a spingere. Suo il cross preciso per il gol annullato a Paquetà.

Kessié 6,5 – Segna il gol del fondamentale 2-0 che spegne ogni speranza dell’Empoli. Finalmente più concreto, l’ivoriano è protagonista di una buona prova e deve continuare così.

Bakayoko 6,5 – Ordinaria amministrazione ormai per la diga del centrocampo rossonero, che esce tra gli applausi di San Siro al momento della sostituzione. (dal 79′ Biglia sv: positivo per lui aver messo minuti nelle gambe, non gioca da tanto e Gattuso deve gestirlo bene)

Paquetà 6 – Il brasiliano è meno brillante che in altre occasioni, però continua a mostrare personalità del farsi dare palla e nel volerla giocare anche rischiando qualche passaggio difficile. A inizio partita aveva anche trovato il gol, però gli è stato annullato giustamente per offside. (Dal 69′ Borini 6: ci mette il suo proverbiale impegno e gli viene correttamente annullata una rete)

Castillejo 7,5 – Certamente il migliore in campo del Milan. Già nel primo tempo ci aveva provato con alcune conclusioni dalla distanza, poi nella ripresa è salito ulteriormente in cattedra e ha segnato con una bella zampata il 3-0. Prima ancora aveva dato l’assist a Kessié per il 2-0. Assente Suso, l’ex Villarreal ha sfruttato ottimamente la propria occasione da titolare.

Piatek 7 – 7 gol in 6 partite con la maglia del Milan, che altro dire? (Dal 69′ Cutrone 6: entra con la voglia di trovare anche lui via del gol, non ci riesce. Però l’atteggiamento è quello giusto)

Calhanoglu 6,5 – Il turco conferma di essere in ripresa, suo l’assist dell’1-0 per Piatek. L’ex Bayer Leverkusen appare più brillante sia fisicamente che tecnicamente nelle giocate. Bene così.

Gattuso 7 – Schiera la formazione giusta e la prima metà del primo tempo è dominata, ma senza il gol che i rossoneri meriterebbero. Poi un calo che sicuramente è stato oggetto di discussione nello spogliatoio, dal quale il Milan è uscito più determinato. Bravo anche nella gestione dei cambi.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it