Home Milan News Milan, sette anni dal “gol di Muntari” che cambiò la storia –...

Milan, sette anni dal “gol di Muntari” che cambiò la storia – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:52

NEWS MILAN – Sette anni non sono così tanti. Ma nel calcio, invece, sembrano un’eternità. Per la Serie A soprattutto. Ed è proprio in questo giorno, ovvero il 25 febbraio 2012, che c’è stato l’episodio che ha cambiato la storia.

Ci riferiamo chiaramente al gol di Sulley Muntari in MilanJuventus. Con la palla dentro di mezzo metro, l’arbitro Tagliavento decise di non assegnarlo. Negò così il raddoppio alla squadra rossonera, andata in vantaggio con la rete di Antonio Nocerino. Poi nella ripresa arrivò il pareggio di Alessandro Matri. Ma il ‘Diavolo’ uscì mentalmente dalla gara dopo quel clamoroso momento. In quel preciso istante la ‘Vecchia Signora’, allora allenata da Antonio Conte, mise le mani sullo scudetto della stagione 2011/12. E da lì in poi è iniziata l’incredibile cavalcata dei bianconeri, oggi arrivata a sette scudetti vinti di fila e diventata fra le più forti d’Europa.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Milan, sette anni fa il “gol di Muntari”

Sulley Muntari (Gety Images)

Sicuramente ci furono anche altri risultati negativi del Milan ad influire sulla classifica finale. Ma quell’episodio, diventato famoso con il nome “il gol di Muntari”, è stato sicuramente lo spartiacque della storia del calcio italiano. Sono passati soltanto sette anni, ma sembrano molti di più. Oggi ci ritroviamo due realtà completamente diverse: da una parte la Juventus, ammazza-campionato e fra le favorite per la Champions – costruita su quell’evento -, dall’altra il Milan, una squadra che da sei non riesce ad accedere ai gironi della competizione più importante d’Europa. Nel frattempo il ‘Diavolo’ ha cambiato tre proprietà diverse, si è ridimensionata e ha chiuso un’era. Adesso sta provando a ripartire, con Gennaro Gattuso passato dal campo alla panchina; con un gruppo di giovani calciatori pronti a dare tutto per chiudere al quarto posto e riportare il Milan dove merita di stare. Ma nella storia del club rossonero resterà per sempre quella macchia, quell’episodio che ha tolto tanto ad alcuni e dato tantissimo ad altri.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – L’agente di Cutrone spaventa il Milan: “Se resta? Vedremo”

 

Redazione MilanLive.it