Lucas Biglia
Lucas Biglia (©Getty Images)

NEWS MILAN – La vittoria al Bentegodi contro il Chievo Verona è stata molto importante per il Milan, anche per come è arrivata. La sensazione è che la squadra abbia ottenuto i tre punti con il minimo sforzo, anche se subendo il gol del momentaneo pareggio.

Nella ripresa ha alzato i ritmi giusto un minimo, ed è riuscita a trovare il gol-vittoria di uno scatenato Krzysztof Piatek, che soltanto in occasione della lunga azione dell’1-2 ha compiuto una serie di gesti tecnici, di foga agonistica e di killer d’area di rigore incredibili. La copertina della partita però ci sentiamo di darla a Lucas Biglia, autore di una grande prova e di un riscatto personale non indifferente viste le problematiche dovute all’infortunio che ha patito negli ultimi 3-4 mesi. L’argentino è tornato titolare per la prima volta dopo il lungo stop, con il mister che ne ha dosato le forze facendogli accumulare minutaggio nelle due precedenti uscite facendolo entrare a partita in corso.

Chievo-Milan: Biglia si riprende il centrocampo rossonero

La prodezza che ha sbloccato la partita è da vedere e rivedere. Una perla su calcio di punizione, destro a giro finito sotto l’incrocio con Sorrentino rimasto immobile. L’esultanza con il gesto del “3” ha fatto molto discutere, e a fine partita Biglia ha chiarito che si trattata di un gesto che fa il figlio piccolo quando segna, ed è stato proprio lui a chiedergli di esultare in quella maniera. A fine partita ha dedicato proprio un messaggio alla sua famiglia: “A voi 3 che siete quelli che non mi lasciate mollare mai!!! Vi amo!”.

Ma a rendere la prestazione da migliore in campo per Biglia non è stato soltanto il gol, anzi. Lucas si è ripreso il centrocampo rossonero in mano, dando qualità e sicurezza alla squadra che nelle ultime settimane – complice un calo fisico legittimo di Bakayoko – era mancato come dimostrano le sofferenze patite contro Lazio in Coppa Italia e Sassuolo a San Siro. Soprattutto nella gestione del secondo vantaggio, il Milan non ha mai sofferto gli avversari (mai domi, seppur ultimi in classifica) ed ha gestito il possesso palla con parsimonia e intelligenza. E proprio Biglia è stato il principale artefice di tutto questo. Fondamentali anche le sue giocate in fase di costruzione, un paio di passaggi importanti per i trequartisti poi non concretamente sfruttati dai compagni.

In generale i suoi numeri sono stati più che positivi: percentuale di passaggi riusciti sopra il 90% (74 riusciti su 81). Di questi, 13 su 15 sono giunti sulla trequarti; in più 10 palloni recuperati. A fine partita dalla panchina Tiémoué Bakayoko è andato a complimentarsi con il compagno, e l’abbraccio è stato immortalato in una foto (in basso) poi pubblicata da Biglia su Instagram, il quale ha scritto: “Foto che fa vedere il vero spirito di questa squadra! Bella vittoria! Testa alla prossima!
Spirito umiltà e sacrificio”. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Foto che fa vedere il vero spirito de questa squadra!!! Bella Vitoria!!! Testa allá próxima! Spirito umilita è sacrificio 💪🏻💪🏻💪🏻

Un post condiviso da Lucas Biglia (@lucasbigliaoficial86) in data:

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it