Jesus Suso
Jesus Suso (©Getty Images)

Se c’è un giocatore che in questi mesi ha un po’ deluso è sicuramente Jesus Suso. Il numero 8 del Milan non si sta esprimendo sui livelli ai quali ci aveva abituato nei suoi momenti migliori.

Gennaro Gattuso continua a insistere schierandolo sempre titolare, nonostante sia innegabile che Samuel Castillejo sia decisamente più in forma e brillante. Difficile pensare che il mister si privi dell’ex Liverpool domenica sera contro l’Inter. E proprio il derby potrebbe essere l’occasione ideale per Suso per riscattarsi da mesi di prestazioni sottotono.

Già in passato nella stracittadina milanese l’esterno offensivo spagnolo si era esaltato. Doppietta nel 2-2 del novembre 2016 e rete nella sconfitta 3-2 dell’ottobre 2017. Per lui anche due assist decisivi, come quello ad Alessio Romagnoli nel 2-2 dell’aprile 2017 e quello a Patrick Cutrone nel derby di Coppa Italia del dicembre 2017.

Suso ha qualità tecniche importanti e deve riuscire a rimetterle al servizio della squadra. Dai suoi piedi possono partire assist ai compagni, soprattutto a quel Krzysztof Piatek che di palloni buoni ne riceve pochi e che comunque è bravissimo a trasformarli in gol. Se fosse assistito meglio, potrebbe segnare ancora di più. E l’ex Liverpool può essere determinante in questo.

Il 25enne esterno offensivo nato a Cadice ha anche la possibilità di cercare direttamente la conclusione, le abilità balistiche non gli mancano anche se da un po’ di tempo non le mostra. Gattuso dice che il calciatore fisicamente sta bene e pertanto il suo lavoro dovrà essere prezioso pure in fase difensiva, nell’aiutare efficacemente Franck Kessié e Davide Calabria sul versante destro. Non deve essere un terzino aggiunto, però a volte un supporto maggiore è necessario contro determinati avversari. Contro l’Inter può servire una mano in più, fermo restando che da Suso ci si attende soprattutto un’incisività maggiore nella fase offensiva. Speriamo che il derby possa essere per lui un nuovo punto di inizio di questa stagione.

 

Matteo Bellan