krzysztof piatek milan empoli
Krzysztof Piatek (©Getty Images)

NEWS MILAN – Il derby è sempre più vicino. Krzysztof Piatek si prepara come sempre, pronto a giocare la sua prima stracittadina con la maglia rossonera. Non il primo in assoluto, visto che ha già una discreta esperienza fra Polonia e Genova.

In queste settimane è scoppiata una mania per l’attaccante, autore già di otto reti con la maglia milanista in sette partite. Ha già eguagliato Gonzalo Higuaìn, che aveva segnato lo stesso numero di gol ma in sei mesi. L’edizione odierna di ‘Tuttosport’ ha riportato le sue risposte ai bambini per la rubrica ‘Caro campione ti scrivo’. Nell’occasione ha svelato un retroscena di quando era piccolo.

Da piccolo ero tifoso dell’Arsenal, mi piaceva molto lo stile di gioco della squadra di Wenger e ammiravo campioni come Thierry Henry e Dennis Bergkamp“, ha rivelato Piatek. In effetti, quella dei ‘Gunners’ era una grande squadra. In molti se ne sono innamorati, soprattutto per le straordinarie capacità tecniche di Henry, uno che ha scritto pagine indelebili della storia di questo sport.

Il polacco ha poi raccontato di nuovo la sua esultanza: “La mia esultanza da Pistolero l’ho fatta dopo aver segnato un gol e poi è rimasta, ormai rappresenta un talismano per me. Ho visto che la gente in Italia è impazzita per questa esultanza“. Infine su Genova: “Una città in cui mi sono trovato bene, in particolare adoravo il mare, il clima mite e la buona cucina“.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it