Patrick Cutrone Milan
Patrick Cutrone (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Cosa ne sarà di Patrick Cutrone a fine campionato? Il quesito è puntuale e pesante, quasi come i goal di un devastante Krzysztof Piatek che in casa Milan ha spazzato via ogni ballottaggio. Così dopo aver insidiato un nome pesante come Gonzalo Higuaín, al 21enne di Como non sono rimaste nemmeno più le briciole: fuori sia in Coppa Italia che al Bentegodi col Chievo ultimo in classifica.c

Così a far scattare l’allarme, inevitabile, è stato anche lo stesso agente del calciatore. Perché dopo quel “Se resterà? Vedremo…”, è poi seguito il seguente messaggio: “Cutrone è un giocatore che vuole giocare e ha sempre accettato le scelte dell’allenatore. È normale che, se gli spazi dovessero essere estremamente ridotti da qui a fine stagione, in estate si valuterà con la società quella che potrà essere la soluzione migliore per il ragazzo e per il Milan”. 

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sul calciomercato MilanCLICCA QUI <<

Calciomercato Milan, offerte da 30 milioni per Cutrone

Considerazioni in corso, da una parte e dall’altra. Perché anche Elliott Management Corporation – rivela il Corriere dello Sport – sta riflettendo sulla situazione pur rinunciando, eventualmente, a malincuore al giovane bomber. Ma è difficile delineare un altro campionato da riserva, così ogni decisione per il prossimo anno va giocoforza ponderata e soppesata accuratamente. La priorità, in caso di cessione, è l’estero: quasi improbabile, infatti, che il Milan rinforzi una diretta concorrente del nostro campionato. Non c’è prezzo che tenga affinché accada. Così si riscaldano semmai le piste che porterebbero al Borussia Dortmund e all’Atlético Madrid, entrambe pronte a versare circa 30 milioni di euro nelle casse rossonere.

Sullo sfondo, però, ci sono anche due ipotesi italiane non fastidiose: ossia Torino e Sampdoria. La società granata ripeterebbe volentieri l’operazione stile M’Baye Niang, mentre la dirigenza blucerchiata – rivela il CorSport – anche potrebbe farci seriamente un pensierino. La situazione quindi è la seguente: per un maxi cessione si guarderebbe solo e unicamente all’estero, mentre per una soluzione parcheggio il Bel Paese andrebbe benissimo. Ma nulla è ancora deciso, né in un senso né nell’altro.

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it