Jesus Suso AC Milan
Jesus Suso (©Getty Images)

NEWS MILAN – Serve il vero, vecchio, Suso per questo rush finale. Perché il messaggio che il derby ha lasciato è chiarissimo: bisogna mettere Krzysztof Piatek nelle migliori condizioni possibili, e nessuno più dello spagnolo, assist-man per eccezione di inizio campionato, può riaccendere l’intero attacco del Milan.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Invece in questo 2019 l’attaccante di Cadice sta faticando tremendamente. Dopo un avvio scoppiettante a suon di giocate determinanti e qualche goal, l’andaluso improvvisamente si è bloccato. Fisicamente e mentalmente. Così nel derby, la gara dell’anno, ha lasciato una piccola impronta col pallone scodellato in area per il 2-3 realizzato poi da Mateo Musacchio. Troppo poco per un calciatore sul quale il Milan e Gennaro Gattuso fanno pieno affidamento. Così Piatek è rimasto all’asciutto per la terza volta dal suo arrivo a gennaio, toccando appena 17 palloni (mai così pochi) e senza mai essere davvero coinvolto nella manovra offensiva.

Non è ancora tempo di allarme rosso – sottolinea Tuttosport -, ma di certo servirà un finale di stagione più prolifico per il fantasista spagnolo. Anche perché alle sue spalle c’è Samuel Castillejo che scalpita e che ha già dimostrato di poter essere una valida alternativa al connazionale. Nonostante l’ingenuo fallo che ha generato il rigore su Matteo Politano, l’ex Villarreal ha infatti acceso l’attacco milanista dando velocità sulla corsia mancina. Di questo passo, quindi, Suso dovrà guardarsi seriamente alle spalle. Di tempo ce n’è poco e l’unica cosa che conta è la qualificazione in Champions League, a qualunque costo.

 

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it