Lucas Biglia
Lucas Biglia (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – E’ un 2019 ad alta intensità per Lucas Biglia. Il ritorno in campo, il goal al Bentegodi, la quasi rissa sfiorata con Frank Kessie e ora anche il rinnovo contrattuale.

Come infatti riferisce l’edizione odierna del Corriere dello Sport, la società è pronta a prolungamento del contratto in scadenza nel 2020. I restanti 13 mesi non bastano per Elliott Management Corporation: per un riferimento dello spogliatoio e per un Milan probabilmente formato Champions League, serve di più.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Calciomercato Milan, Biglia firma a fine stagione

Si tratta di un vecchio discorso in sospeso. Perché di questa possibilità – sottolinea il quotidiano – se ne parlava già a inizio autunno, prima dell’infortunio che ha messo l’ex Lazio ai box per un bel po’ di tempo. Ora la dirigenza rossonera aspetterà soltanto la fine della stagione e l’Europa che conta per muoversi con concretezza, ma il percorso sembra già tracciato e la decisione già presa. Del resto, al di là dell’exploit di Tiémoué Bakayoko che anche va verso la conferma in rossonero, parliamo pur sempre di un giocatore che fa la differenza come ha dimostrato anche a Verona alla prima vera occasione dal rientro.

Quasi un girone out per il 33enne sudamericano. Perché la gara contro la Sampdoria – avversaria che il Diavolo ritroverà al rientro dalla sosta – è stata in effetti l’ultima disputata dal giocatore prima di un grave infortunio oramai alle spalle. Ora il campo e la firma. Perché dall’altra parte – puntualizza il quotidiano – anche c’è la piena disponibilità nel prolungare: sarebbe una bella notizia per spazzare via tutte le amarezze recenti, l’ultima la multa post derby, e per riprendersi quanto il fato gli stava ingiustamente sottraendo. “Il primo responsabile io, sono più grande di lui e dovevo capire il momento in cui è uscito. Abbiamo fatto una figuraccia, dispiace per il mister, lo staff, la società e la maglia che indossiamo. Chiediamo scusa a tutti. Noi due ci siamo chiariti, abbiamo parlato. Non dovevamo farlo. Chiediamo scusa a società, tifosi e mister. Gattuso ci tiene tanto al gruppo. Ci mettiamo la faccia, ci vergogniamo”, sono state queste le parole del giocatore dopo la scena surreale vista in panchina durante la stracittadina persa.

 

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it