Mirabelli insiste: “Cristiano Ronaldo voleva venire al Milan”

Massimiliano Mirabelli
Massimiliano Mirabelli (foto AC Milan)

CALCIOMERCATO MILAN – In questi mesi sia Massimiliano Mirabelli che Marco Fassone hanno ammesso di aver trattato Cristiano Ronaldo nell’estate 2017. Rivelazioni che hanno lasciato stupore e incredulità.

Infatti, con un Milan senza Champions League era difficile pensare che il fenomeno portoghese potesse accettare il trasferimento. Senza dimenticare le cifre necessarie per assicurarsi uno come CR7, che attualmente ha un ingaggio da 30 milioni di euro netti annui e che la Juventus ha pagato nell’estate 2018 poco più di 100 milioni.

-> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle ultime news di calciomercato MilanLEGGI QUI.

Calciomercato Milan, Mirabelli su Cristiano Ronaldo

Eppure, Mirabelli anche nell’ultima intervista concessa al quotidiano Libero ha ribadito che Cristiano Ronaldo avrebbe potuto vestire la maglia rossonera. Queste le sue parole: «Ci fosse stata la proprietà attuale, ora giocherebbe al Milan. CR7 ci aveva detto: “Non siete in Champions, ok, ma io l’Europa League non l’ho mai vinta e vincerò anche quella”. Era convinto: io mi sono seduto con l’agente e la mia parte era finita. I cinesi non hanno tirato fuori i soldi: pensavano che non saremmo mai arrivati a trattare un campione così».

L’ex direttore sportivo del Milan ritiene che se al posto di Yonghong Li ci fosse stato il fondo Elliott come proprietario del club, oggi CR7 sarebbe a Milanello. Rimaniamo abbastanza scettici sulle sue dichiarazioni. È certamente possibile che un sondaggio con il suo agente Jorge Mendes sia stato fatto, però sul resto manteniamo dei dubbi. Sicuramente un campione come il portoghese avrebbe fatto una grande differenza nella squadra. Stiamo vedendo tutti cosa sta facendo alla Juventus, dopo i gloriosi anni al Real Madrid. Nonostante i 34 anni, è pienamente in forma e decisivo. Un fuoriclasse vero, lo ha confermato nella sfida di Champions League a Torino contro l’Atletico Madrid: 3-0 grazie alla sua tripletta e qualificazione per la squadra di Massimiliano Allegri.

 

Redazione MilanLive.it