Home Milan News Zaccheroni: “Milan da Champions. Gattuso è cresciuto tanto”

Zaccheroni: “Milan da Champions. Gattuso è cresciuto tanto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:12
Alberto Zaccheroni
Alberto Zaccheroni (©Getty Images)

MILAN NEWS – C’è grande fiducia attorno al Milan di oggi, nonostante le recenti sconfitte con Inter e Sampdoria, sopratutto per il traguardo Champions League.

I rossoneri cercheranno stasera di ripartire battendo l’Udinese nell’anticipo del turno infrasettimanale. E proprio in previsione di questa sfida Gazzetta.it ha interpellato il doppio ex Alberto Zaccheroni, vecchia conoscenza di entrambi i club sfidanti. Vincitore dello scudetto con il Milan nel 1998-99, Zaccheroni ha lasciato ottimi ricordi sia in Lombardia che in Friuli.

L’ex tecnico rossonero ha parlato con ottimismo dei traguardi stagionali del Milan: “Finora Gattuso sta ottenendo il risultato che era alla portata, perché le tre squadre che gli stanno davanti hanno avuto più tempo per plasmarsi. Vedo in Champions sia l’Inter che il Milan. Non penso che le squadre che arrivano da dietro abbiano possibilità di inserirsi per davvero. Il divario con Juve e Napoli è ampio per questioni di…gol.  In difesa le milanesi reggono il confronto, ma 43 reti in 29 partite sono davvero poche, rispetto a chi le precede”.

Elogi anche per Rino Gattuso nonostante le recenti prove negative della squadra: “ I rossoneri mi sono sembrati meno sicuri, ultimamente. Avevano perso un po’ di certezze, può essere il momento adatto per apportare delle correzioni. Gattuso sa come intervenire, l’ho visto molto cresciuto in questi mesi, molto sicuro di sé nonostante le difficoltà. Piatek finora è stato lasciato un po’ solo, ma occhio a non perdere l’equilibrio nei cambiamenti. Il derby ha già dimostrato che il Milan va in difficoltà se si sbilancia. È abituato a lasciare poco spazio tra difesa e centrocampo, la retroguardia non deve alzarsi più di tanto, altrimenti perde i riferimenti. Se Rino davvero sposterà Paquetà più avanti, dovrà comunque mantenere ordine tattico”.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it