Home Milan News Milan, Kessie-Bakayoko rischiano la prova Tv: lo scenario

Milan, Kessie-Bakayoko rischiano la prova Tv: lo scenario

Lucas Leiva Tiémoué Bakayoko
Lucas Leiva vs. Bakayoko (©Getty Images)

MILAN NEWS – Tiémoué Bakayoko, Frank Kessie e Francesco Acerbi: nonostante le parti abbiano messo una pietra sopra, la querelle potrebbe non finire qui. Come infatti riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, ora c’è il serio rischio della prova Tv per i due centrocampisti del Milan.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Il Procuratore federale Giuseppe Pecoraro infatti, questa mattina, invierà al giudice sportivo Gerardo Mastrandrea la richiesta formale di utilizzo della prova televisiva per sanzionare la particolare esultanza dei due giocatori. Un gesto che la Procura ritiene «gravemente antisportivo», dunque meritevole di una sanzione disciplinare. Una procedura che ha già aperto un dibattito sullo spazio di manovra della prova Tv e le competenze tra giudice e procuratore. Il quesito è doppio: posto che il gesto dei due milanisti è catalogabile come «condotta antisportiva», contiene anche gli elementi di «particolare gravità» che farebbero scattare la prova televisiva? E un fatto avvenuto sul campo, ma a gara abbondantemente conclusa, finisce sotto la legislazione del giudice o del Procuratore federale? In ogni caso – assicura parallelamente il Corriere della Sera – si tratterebbe al massimo di un’ammenda e non certo di una squalifica.

Quel che è certo è che del gesto di Kessie e Bakayoko non c’è traccia né nel referto arbitrale né in quello degli ispettori federali. Domani, quindi, il giudice dovrà decidere se ammettere le immagini e valutare l’episodio ed eventualmente sanzionarlo, o rispedirle al mittente e chiudere qui la questione. Tuttavia è possibile – riferisce il quotidiano – che il giudice non decida e richieda alla Procura indagini supplementari, come è stato nel caso di Mario Mandzukic e a quel punto la vicenda finirebbe velocemente al Tribunale federale. Discorso diverso invece per la maxi rissa di fine partita: quella è finita tutta nel taccuino degli ufficiali di gara, e sono già attese sanzioni immediate.

 

 

Redazione MilanLive.it