Damiano Tommasi
Damiano Tommasi (©Getty Images)

NEWS MILAN – Continua a far discutere il comportamento di Franck Kessie e Tiemoué Bakayoko dopo Milan-Lazio. Il gesto di esporre la maglia di Francesco Acerbi sotto la Curva Sud non è andato giù a molti.

Tra coloro che non considerano accettabile questa condotta c’è Damiano Tommasi, presidente dell’Associazione Italiana Calciatori. Sulla propria pagina ufficiale Facebook l’ex giocatore della Roma ha voluto esprimere il proprio pensiero sulla vicenda: «Personalmente non avevo mai visto un gesto così superficiale, leggero e contro ogni “etichetta” del fair play. Lo scambio di maglia è sempre stato per me un momento dal significato enorme per un mondo tanto competitivo. Il mio armadio ne sa qualcosa a riguardo e per uno sportivo non c’è gratificazione più grande della stima di un collega».

-> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle ultime news MilanLEGGI QUI.

Il numero 1 dell’AIC ritiene deprimente il comportamento dei due calciatori del Milan, che comunque successivamente hanno capito l’errore commesso: «Il 33 di Francesco Acerbi è diventato, per qualche minuto, il contrario di quello che è. Per questo il gesto compiuto da Kessie e Bakayoko è tanto incomprensibile quanto deprimente. L’hanno capito anche loro, in ritardo, ma l’hanno capito e tutti siamo consapevoli dello scivolone che hanno fatto. Il giudice sportivo non ha sanzionato ma la procura sta approfondendo».

Infine Tommasi ha voluto elogiare Acerbi per come ha chiuso la questione su Instagram, stoppando le polemiche e dicendo sportivamente che si rivedranno sul campo: «Il circo mediatico è forse andato oltre e il prossimo impegno in Coppa Italia rischia di arrivare troppo presto per non risentirne. Nel frattempo Acerbi ha fatto una chiusura alla sua maniera, pulita e con tempismo».

Redazione MilanLive.it