Stadio Giuseppe Meazza - San Siro
Stadio Giuseppe Meazza – San Siro (©Getty Images)

NEWS MILAN – Il progetto nuovo stadio per Milan e Inter è ancora ufficialmente in stand-by. Le due società hanno già fatto sapere di voler costruire un nuovo impianto condiviso: questa è la volontà principale, in quanto le altre non convincono appieno.

Tante sono state le polemiche di questi mesi, soprattutto a causa di intromissioni politiche che – troppo spesso in Italia – rallentano tutto. Il Sindaco di Milano Giuseppe Sala propende per una ristrutturazione dell’attuale impianto “Giuseppe Meazza”, il che però porterebbe i due club a giocare per tutto il tempo dei lavori in un impianto fatiscente con danni di immagine ed economici. La necessità di costruire un nuovo stadio è altissima, se le due squadre meneghine vogliono tornare ai vertici del mondo con le rispettive ambiziose proprietà.

-> Per seguire tutti gli aggiornamenti
sulle news MilanCLICCA QUI <-

Milan-Inter, le tempistiche per completare il progetto nuovo stadio!

Le tempistiche per la costruzione di un nuovo stadio – stando a quanto riportato dal Corriere della Sera – sono le seguenti: 3 anni per la costruzione della nuova struttura, mentre sei mesi per la demolizione del vecchio stadio. Tempistiche ragionevoli, per un impianto che sarà all’avanguardia e che dovrebbe avere circa 60.000 posti a sedere. La strada per uno stadio di proprietà è fondamentale da percorrere, e Milan e Inter hanno intenzione di farlo insieme per ammortizzare i costi e tenere attivo l’impianto ogni settimana.

Per la totale riqualificazione della zona serviranno 6 anni circa, ma i due club i trasferiranno entro tre anni circa dall’inizio dei lavori. Tre le fasi di restyling:
1) Costruzione del nuovo impianto nell’attuale zona parcheggi, e saranno necessari circa tre anni e mezzo per concluderla. E nel frattempo, chiaramente, si continuerebbe a giocare a San Siro.  Terminata la costruzione, Inter e Milan poi si sposterebbero definitivamente.
2) Demolizione del Meazza che dovrebbe essere completata nel giro di sei mesi, come detto.
3) Costruzione di un parco, alberghi, aree commerciali e parcheggi nell’area liberata dal vecchio impianto.

Ricordiamo che il nuovo stadio – che nei progetti dovrebbe avere il nome di uno sponsor – dovrebbe essere costruito sempre nella stessa area di San Siro. Tutto però è ancora da definire in via ufficiale: speriamo che i lavori possano partire presto, e i due club riescano a mettere tutto nero su bianco con il Comune di Milano per la vendita dell’area. Il dossier sul nuovo stadio è pronto, e tra le ipotesi di presentazione ufficiale del progetto si parla del prossimo maggio.

In Italia troppo spesso si pretende il nuovo, senza voler rinunciare al vecchio: invece bisogna fare necessariamente un passo avanti verso il futuro. Sono stati demoliti stadi con prestigio e storia simili a San Siro, e in certi casi anche superiore (se pensiamo allo stadio di Wembley a Londra, o il Maracanà di Rio de Janeiro).

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it