NEWS MILAN – Tutti vogliono Antonio Conte. Fermo da un anno dopo l’addio al Chelsea, il tecnico italiano freme per tornare in panchina. Su di lui tantissime squadre, tutte big. Della Serie A ma non solo.

Sembrava molto vicino all’Inter, che a fine anno potrebbe salutare Luciano Spalletti nonostante il raggiungimento della Champions League per il secondo anno di fila. L’ex Juventus ritroverebbe lì Giuseppe Marotta con cui ha condiviso anni molto importanti in bianconero. Ma quella nerazzurra non è l’unica pista. Il Bayern Monaco ha fatto più di un pensiero su di lui e di recente si è parlato anche di un clamoroso ritorno alla ‘Vecchia Signora’. Qualche giorno fa ha però dichiarato di non aver ricevuto ancora nessuna offerta dall’Italia e di non sapere quale sarà la sua destinazione.

-> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle ultime news MilanLEGGI QUI.

Conte-Milan, tutto dipende da Gattuso

Antonio Conte AC Milan
Antonio Conte (©Getty Images)

E il Milan? Si sa, Conte è un pallino della società rossonera già da tempi di Yonghong Lì. C’era stato un approccio con Massimiliano Mirabelli, ma non se ne è fatto nulla. In via Aldo Rossi hanno preferito prima confermare Vincenzo Montella, poi dare fiducia a Gennaro Gattuso. A proposito di Gattuso. Un tentativo di Leonardo e Paolo Maldini per Conte dipende tutto dai risultati dell’attuale allenatore. Come ha spiegato Gianluca Di Marzio negli studi di ‘Sky Sport 24’, l’ex tecnico del Chelsea potrebbe diventare un’ipotesi possibile anche per il Milan solo in caso di mancato raggiungimento del quarto posto. In questo caso sarà inevitabile il divorzio da Gattuso. Così Conte potrebbe diventare un obiettivo. Invece, in caso di qualificazione in Champions League, resta molto probabile la conferma di Rino, anche se qualcuno ha parlato di addio in ogni caso. A noi sinceramente sembra difficile pensare ad un suo esonero anche in caso di obiettivo ottenuto. L’ex centrocampista merita di rimanere e di continuare il percorso di crescita in rossonero: per lui e per i suoi ragazzi.

Le altre ipotesi post-Gattuso

Mauricio Pochettino
Mauricio Pochettino (©Getty Images)

In questi ultimi mesi tanti nomi sono stati accostati al Milan per un’eventuale post-Gattuso. L’ultimo è Mauricio Pochettino, che ha appena raggiunto le semifinali di Champions League con il suo bellissimo Tottenham. Il tecnico argentino piace molto a Ivan Gazidis, che sarebbe contento anche di riunirsi con Arsene Wenger, altro profilo spesso avvicinato ai rossoneri. Poi ci sono anche le opzioni italiane: Simone Inzaghi piace, ma siamo sicuri che non ne sarebbero felici i tifosi: il tecnico della Lazio ha delle ottime capacità, ma la sua tendenza a crearsi sempre e comunque delle alibi infastidisce parecchio. Insomma, è molto lontano dallo stile rossonero. Sul piatto anche Gian Piero Gasperini, il mago dell’Atalanta. Di recente è spuntato fuori il nome di Maurizio Sarri, anche lui in rotta con il Chelsea. Ma è chiaro che l’obiettivo principale del Milan, in caso di divorzio da Gattuso, sarà Conte. Noi però siamo dalla parte di Rino: fra mille difficoltà, il tecnico ha conquistato risultati incredibili finora e merita assolutamente di rimanere. Peccato che non pensino lo stesso una buona fetta di tifosi milanisti, poco obiettivi nel valutare l’apporto dato a questa squadra dall’allenatore calabrese. Che incarna perfettamente lo spirito del ‘Diavolo’. Forza Gattuso!

 

Redazione MilanLive.it