CALCIOMERCATO MILAN – Non è più soltanto una speranza. Stefano Sensi è ormai una certezza del Sassuolo, sempre più leader e uomo chiave del centrocampo. La duttilità è il suo punto forte.

In neroverde ha ricoperto ogni ruolo del centrocampo. Gioca bene da regista davanti alla difesa, con Roberto De Zerbi si è specializzato nel ruolo di mezzala e fa bene anche da trequartista. Insomma, un centrocampista completo. Che il Milan segue ormai da tempi non sospetti. Il suo nome è stato accostato ai rossoneri già durante la scorsa estate; con più insistenza invece nel mese di gennaio, ma il Sassuolo non ha voluto privarsene nel pieno della stagione. Adesso per il club di Giorgio Squinzi sarà molto difficile trattenerlo durante la campagna acquisti estiva.

Milan ancora forte su Sensi

Probabilmente sarà lo stesso Sensi a chiedere di andar via per provare il grande salto. Il Sassuolo però attende l’offerta giusta per lasciarlo partire. Servirà una cifra intorno ai 20 milioni o poco meno. Come sottolinea ‘Tuttomercatoweb’, il Milan è sempre forte su di lui e in estate potrebbe fare un altro tentativo, dopo quello di gennaio. I rossoneri a fine anno saluteranno José Mauro, Andrea Bertolacci e Riccardo Montolivo: il centrocampo andrà totalmente ridisegnato. Un innesto come Sensi potrebbe far comodo, magari come riserva di lusso o alternative tattica. Napoli e Inter lo hanno seguito in passato, mentre di recente si è registrato un clamoroso interesse del Barcellona. I rapporti fra il Milan e il Sassuolo sono molto buoni dopo l’affare Manuel Locatelli della scorsa estate. Questo potrebbe favorire Leonardo e Paolo Maldini nella corsa al giocatore, ma resta comunque un affare non facile. Chiaramente la società al momento non fa riflessioni: si guarda intorno, ma niente di più. Ci sono ancora importanti partite da giocare: fra queste anche quella con l’UEFA, che potrebbe limitare il calciomercato Milan con le sanzioni. La campagna acquisti rossoneri dipenderà molto da questo e dalla qualificazione o meno in Champions League. Senza dimenticare dall’allenatore.

L’affare Sensi dipende anche dall’allenatore

sensi calciomercato milan
Stefano Sensi (©Getty Images)

Gennaro Gattuso potrebbe apprezzare un calciatore con le qualità di Sensi. Perché conosce il 4-3-3 e può ricoprire tutti i ruoli del centrocampo. In cabina di regia può rappresentare un’alternativa importante a Tiemoué Bakayoko, così come da mezzala. Infine, con De Zerbi ha fatto anche il trequartista. Insomma, un giocatore di qualità fa sempre comodo ad ogni allenatore. Ma se le cose non dovessero andare bene, inevitabilmente ci sarà un cambio in panchina. E un investimento su Sensi, che dovrebbe aggirarsi intorno ai 20 milioni come già detto, dipenderà dalle richieste del nuovo tecnico. Al momento ci sono troppe incognite sul Milan che verrà, quindi è impossibile fare riflessioni. Ma considerate le indiscrezioni del passato, è certo che il centrocampista del Sassuolo piaccia molto ai rossoneri. Non è il solo, ovviamente. Anche Daniele Baselli rientra fra i possibili obiettivi per rinforzare la mediana. Un altro nome spesso accostato al ‘Diavolo’ è Alfred Duncan, anche lui in forza ai neroverdi.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it