Milan ancora disastroso: Lazio in finale di Coppa Italia

Milan-Lazio
Milan-Lazio (foto MilanLive.it)

MILAN LAZIO – Il Milan fallisce ed esce dalla Coppa Italia. In finale ci va la Lazio, vittoriosa questa sera a San Siro per 1-0. Decisiva la rete di Joaquin Correa intorno all’ora di gioco.

Un altro pessimo risultato per la squadra di Gennaro Gattuso, che stravolge la formazione titolare con un 3-4-2-1, mal interpretato però dai suoi. A livello di gioco, il ‘Diavolo’ non riesce ad esprimersi. E la fase offensiva resta disastrosa, a tratti deprimente. Krzysztof Piatek mai servito come si deve, nemmeno l’ingresso di Patrick Cutrone ha innalzato il peso offensivo del Milan. Che quindi esce dalla Coppa e butta via un altro appuntamento importante. Adesso psicologicamente sarà molto difficile affrontare il Torino.

MILAN (3-4-2-1): Reina; Musacchio, Caldara, Romagnoli; Calabria, Kessie, Bakayoko, Laxalt; Suso, Castillejo; Piatek.
Allenatore: Gattuso.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Acerbi, Luiz Felipe; Romulo, Luis Alberto, Leiva, Milinkovic, Lulic; Correa; Immobile.
Allenatore: S. Inzaghi.

Coppa Italia, Milan-Lazio 0-1: la cronaca del match

Il Milan prova fin da subito a prendere in mano il pallino del gioco. I rossoneri fanno girare bene la palla e cercano l’attimo giusto per l’imbucata. Il tempo passa però e la Lazio cresce. Si infortuna MilinkovicSavic, che chiede il cambio: al suo posto Marco Paolo. L’uomo più pericoloso di questi primi 45’ è Joaquin Correa. Quando prende palla, c’è sempre la sensazione che possa succedere qualcosa. E infatti in due occasioni impensierisce la difesa del ‘Diavolo’. La prima volta sbaglia il controllo, nella seconda – dopo uno spettacolare uno-due con Ciro Immobile – si ritrova di fronte uno straordinario Pepe Reina. L’unico pericolo creato dal Milan è con un sinistro dal limite di Davide Calabria, neutralizzato da Strakosha. Il terzino rossonero sarà poi costretto a lasciare il campo per un problema al ginocchio (Conti il sostituto).

In 10’ del secondo tempo, la Lazio è andata vicina al gol in tre occasioni: prima un colpo di testa di Bastos fuori di niente, poi Lucas Leiva con un piazzato da fuori, infine il solito Correa – in queste ultime due situazioni, sontuoso Reina. Il gol è nell’aria e arriva puntuale vicino all’ora di gioco. Calcio d’angolo battuto male da Suso, contropiede fulminante della Lazio concluso con un docile tocco di Correa sotto le gambe di Reina. Gattuso si rende conto che non può andare avanti così e cambia: fuori un difensore (Caldara), 4-4-2 e dentro Calhanoglu e Cutrone. Patrick segna l’1-1, ma è in palese fuorigioco. Ma una reazione vera non c’è, e Immobile sfiora il 2-0. Soltanto Reina evita il tracollo totale.

 

Redazione MilanLive.it