Gennaro Gattuso AC Milan
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

NEWS MILAN – Per il Milan è un’altra serata da dimenticare. Gennaro Gattuso nell’occhio del ciclone: per la maggior parte dei tifosi, la colpa di questo tracollo verticale è tutto suo.

Intervenuto ai microfoni della ‘RAI’, il tecnico rossonero ha analizzato in questo modo la gara: “Il primo tempo abbiamo tenuto bene il campo, siamo stati ordinati anche se abbiamo creato pochissimo. Ma la Lazio ci è stata superiore. Abbiamo subito tre occasioni, c’era poco movimento. C’è poco da dire: bisogna assumersi le responsabilità. Ma bisogna voltare pagina perché domenica c’è una partita da dentro o fuori. Siamo in un momento negativo e bisogna capire perché. La Lazio ha meritato, il pubblico meritava di più“.

Sul cambio di modulo: “Spesso di cambia per far salire la squadra, migliorare il gioco. Non sta funzionando qualcosa da un mese a questa parte, non è solo una questione fisica ma anche mentale e tecnico-tattico. Tutto quello che stiamo facendo non basta. Stiamo facendo tutti al di sotto delle nostre possibilità“.

Sulle difficoltà nel servire Krzysztof Piatek: “Penso si tratti più di un’involuzione di tutta la squadra. Non teniamo il cambio, giochiamo col freno a mano tirato e stiamo pagando tutto questo“. E adesso la sfida di domenica contro il Torino: “Bisogna recuperare e analizzare, senza dare colpo. La responsabilità è di tutti, prima la mia. La cosa importante è recuperare energie e fare le cose con voglia. Oggi abbiamo provato a giocarcela alla morte e siamo partiti bene. Poi loro ci hanno messo in difficoltà. Serve lucidità per capire cosa non funziona. Si è fatta una figuraccia stasera, pensiamo a domenica“.

Un momento negativo per il Milan. Che deve provare a reagire ad ogni costo: “Anche la Lazio veniva da un momento di difficoltà, oggi li abbiamo facilitati. Ma noi abbiamo il dovere di dare tutti il massimo in quest’ultimo mese di campionato“. Sull’infortunio di Lucas Paquetà: “Lui è molto importante, ma era la squadra che funzionava bene. Ora c’è stata un’involuzione. E’ stata una perdita importante. Ora è quasi al massimo e spero ci possa dare il suo contributo in questo finale“.

Se rifarebbe le stesse scelte: “Sì, le rifarei. Secondo me abbiamo sbagliato approccio alla partita, anche se il primo tempo non mi è dispiaciuto. Ma poi il secondo tempo è iniziato malissimo. Mi immaginavo una partita diversa, ma avrei rifatto le stesse scelte“. Sul possibile tandem CutronePiatek in questo finale di stagione: “Si può provare tutto. Ma non credo sia una questione tattica, ma la direzione che facciamo prendere alle partite. Se ci focalizziamo soltanto sulle posizioni siamo sulla strada sbagliata“.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it