Patrick Cutrone
Patrick Cutrone (©Getty Images)

NEWS MILAN – Il Milan può e deve recriminare tanto con se stesso, ma niente con l’arbitro. Perché la moviola di Milan-Lazio – sottolineano sia La Gazzetta dello Sport che il Corriere oggi in edicola – non evidenzia infatti particolari sviste arbitrali per il match di San Siro.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Il primo episodio sospetto avviene al 21esimo del primo tempo, con un contatto tra Bastos e Davide Calabria nell’area laziale: l’esterno rossonero protesta, ma la spintarella del difensore non è tale da meritare la massima punizione. Ammonizione sacrosanta, invece, a Luiz Felipe che controlla male e in scivolata entra in netto ritardo su Alessio Romagnoli. A inizio ripresa c’è un altro episodio dubbio ma questa volta sul versante opposto: Joaquin Correa sfonda in area, a sinistra, e va a terra dopo un contatto con Mateo Musacchio. Contrasto tuttavia regolare, come sottolineano i quotidiani.

Giusto, invece, l’off-side di Patrick Cutrone quando, al 76esimo, trova l’illusorio 1-1 con testata vincente su cross di Suso: l’assistente Giacomo Paganessi alza subito la bandierina, e in effetti la posizione è irregolare. Bravo, poi, l’arbitro Paolo Mazzoleni a vedere la simulazione di Caicedo che crolla a terra sull’uscita di Pepe Reina. Sul goal biancoceleste, nulla da dire: il contropiede è tessuto in maniera perfetta e Correa viene raggiunto da Ciro Immobile in posizione regolare.

 

 

Redazione MilanLive.it