Torino-Milan
Torino-Milan (©Getty Images)

Allo stadio Olimpico Grande Torino si chiude il match: Torino-Milan 2-0. I granata segnano nel secondo tempo con Andrea Belotti su rigore (molto generoso) e Berenguer. Rossoneri sesto in classifica, ma che potrebbe finire settimo se l’Atalanta ottenesse punti domani.

Primo tempo a ritmi alterni. Parte bene il Torino, che mette in difficoltà i rossoneri pressando alto e rischiando gli uno contro uno. Ci provano Belotti e De Silvestri a mettere paura alla difesa avversaria. Il Milan trova le misure con il passare dei minuti, e prova ad imbastire azioni pericolose. I più in palla sono Cutrone e Paquetà, che provano a dare profondità e qualità alla manovra. Nel finale di frazione Calhanoglu va vicino al gol, ma Sirigu è bravo in uscita a chiudergli lo specchio.

Nel secondo tempo il Milan dimentica di scendere in campo, e subisce la veemenza avversa. Una leggera spinta di Kessie su Izzo, porta Guida a concedere un calcio di rigore a nostro avviso più che generoso. Andrea Belotti calcia centrale e batte Donnarumma. Traversa di Bakayoko al 68′ e sull’azione successiva arriva il raddoppio Toro con Berenguer su incertezze prima di Conti poi di Musacchio. Altra occasione di Bakayoko con Piatek e Borini subentrati. Tensione in campo e Guida comincia a tirare fuori i cartellini. Prima giallo per proteste ad Alessio Romagnoli, pochi minuti dopo il capitano rossonero applaude e gli viene mostrato il rosso diretto. Ammonito anche Donnarumma per proteste nella stessa situazione.

Torino-Milan: tabellino, voti e pagelle

Marcatori: 58′ Belotti (R.); 69′ Berenguer.

Ammoniti: Suso, Conti, Paquetà, Donnarumma, Romagnoli, Parigini, Kessie.

Espulsi: Mazzarri, Romagnoli (rosso diretto, già ammonito).

TORINO: Sirigu 7; Izzo 6, Nkoulou 7, Moretti 6,5; De Silvestri 6,5, Lukic, Rincon 6,5, Ansaldi 7; Meitè 7, Belotti 7, Berenguer 6,5.
Allenatore: Mazzarri 6.

MILAN: Donnarumma 5; Conti 4,5 (Dal 70′ Castillejo 5), Musacchio 5, Romagnoli 5,5, Rodriguez 5; Kessie 5, Bakayoko 6, Paquetà 6 (Dal 62′ Piatek 5,5); Suso 4,5 (Dal 62′ Borini 5,5), Cutrone 6, Calhanoglu 5,5.
Allenatore: Gattuso 5.

-> Per seguire tutte le news MilanCLICCA QUI <-

Torino-Milan: le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 5: rispetto al derby contro Lautaro, stavolta non resta centrale e viene beffato da Belotti. Sul tiro di Berenguer ci prova a deviare, ma senza successo. Non sicurissimo nelle uscite aeree rispetto ad altri match.

Conti 4,5: parte male nel primo quarto d’ora, dove è in ritardo su tutti gli interventi contro Ansaldi e si becca anche il giallo. Cresce nel finale di primo tempo, e torna a scomparire nella ripresa.
(Dal 70′ Castillejo 5: un cross buono per il secondo colpo di testa di Bakayoko, e nulla più).

Musacchio 5: non dà sicurezza al reparto e con un colpo di testa fiacco regala il raddoppio agli avversari. Qualche buona uscita palla al piede, ma più rischiosa che decisiva.

Romagnoli 5,5: chiude bene gli spazi fino al primo tempo. Nella ripresa non è incisivo come tutti i compagni. Penalizzato dall’arbitro nella ripresa che prima lo ammonisce per proteste su un fallo inesistente di Kessie, poi viene espulso con un rosso diretto per aver applaudito l’arbitro Guida.

Rodriguez 5: tiene come può contro De Silvestri. Inesistente in zona offensiva e mai illuminante in costruzione.

Kessie 5: cambia spesso zona di centrocampo, svariando a destra, centro e sinistra. Ma va al piccolo trotto e non crea mai pericoli. Mancano anche gli inserimenti offensivo che fino a qualche mese fa erano decisivi.

Bakayoko 6: l’unico a creare pericoli nel secondo tempo, ma in fase di interdizione anche lui lascia un po’ a desiderare. Meno incisivo oggi in costruzione, pressato sempre con i tempi giusti dagli avversari.

Paquetà 6: qualità, tanta qualità, ma poca incisività. E’ l’unico che però prova a fare la differenza e alzare ritmi e imprevedibilità. Fisicamente perde molto nella ripresa.
(Dal 62′ Piatek 5: non tocca un pallone, ma probabilmente non è colpa sua).

Suso 4,5: prova qualche iniziativa nel primo tempo, ma non fa mai la cosa giusta. Va al tiro con il destro a metà tempo, telefonato. Quando non è sul centro-destra, si disinteressa anche dei palloni. Male. Male.
(Dal 62′ Borini 6: non è l’uomo indicato per ribaltare la partita, e nemmeno per rifornire i compagni. Ma ci mette il cuore e la voglia, fossero tutti come lui…).

Calhanoglu 5,5: sua l’occasione più pericolosa creata nel primo tempo dal Milan. Gioca sempre a ritmi bassi, mai una giocata di qualità. Qualche inserimento in area, ma non la prende mai eccetto nell’occasione citata. Ci prova, ma non sembra convinto nemmeno lui a tratti.

Cutrone 6: dà profondità alla squadra e svaria su tutto il fronte. Anche un paio di buone giocate per i compagni, in una delle quali nel primo tempo Calhanoglu va vicino al gol. Nella ripresa anche lui tocca meno palloni, con gli avversari che gli prendono le misure. Ci prova, è tra i pochi che merita la sufficienza.

All. Gattuso 5: superati anche dal Torino in classifica (in vantaggio nelle scontri diretti) e ora si rischia anche di restare fuori dall’Europa, anche quella che “conta” meno. La squadra non risponde come vorrebbe, e si spegne nella ripresa sotto i colpi avversari. Possiamo trovare gli alibi dell’arbitro e della sfortuna (la traversa di Bakayoko sull’1-0, un minuto dopo subiamo il secondo gol), ma non sarebbe da Milan fare questo. E siamo sicuro che non lo farà nemmeno lui. Ma adesso la squadra non è più quarta, e la rincorsa adesso è complicata soprattutto con questo andamento da retrocessione.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore