Arsenal, Mustafi verso l’addio: idea per Milan e Juventus

Shkodran Mustafi
Shkodran Mustafi (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – L’Arsenal nella sua rosa piuttosto abbondante vanta anche la presenza di un calciatore che ha già militato con buone prestazioni nella Serie A italiana.

Si tratta di Shkrodan Mustafi, difensore centrale tedesco che ha giocato nella Sampdoria qualche anno fa ma è passato successivamente prima nel Valencia e poi nell’Arsenal. Un calciatore affidabile e ancora piuttosto giovane (è un classe 1992) che però ultimamente sta giocando molto meno per via delle scelte difensive diverse del tecnico Unai Emery.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Calciomercato Milan, Mustafi piace ai rossoneri. Ma non solo…

Secondo fonti inglesi, in particolare le notizie pubblicate dal portale dailystar.co.uk, Mustafi è destinato a lasciare Londra in vista della prossima stagione e della sessione estiva 2019. Il motivo è presto detto: troppo poco spazio per il centrale che non solo ha perso il posto da titolare con l’Arsenal, ma è anche uscito dai radar della Nazionale tedesca con cui nel 2014 ha partecipato e vinto il Mondiale in Brasile.

Intanto il sito web Calciomercato.it parla di due club italiani pronti ad assicurarsi le prestazioni di Mustafi, difensore che come detto ha lasciato nel nostro paese diversi estimatori. Il Milan e la Juventus sarebbero molto interessate all’ipotesi di riportare in Serie A il tedesco, che a 27 anni può essere ancora un valido elemento per squadre di alto rango. I rossoneri, che potrebbero perdere Zapata a parametro zero, vogliono un terzo centrale affidabile ed esperto, mentre i bianconeri devono colmare una lacuna lasciata dalla cessione di Benatia a gennaio scorso e trovare dunque un altro stopper di buon livello da integrare.

Il costo dell’operazione non sarebbe neanche elevatissimo: il contratto di Mustafi scadrà nel giugno 2021 e difficilmente verrà rinnovato. Il cartellino del tedesco è valutato dunque massimo 20-25 milioni di euro.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it