Mihajlovic, ex avvelenato pronto ad azzannare il Milan

Sinisa Mihajlovic
Sinisa Mihajlovic (©Getty Images)

MILAN NEWS – Guai a dire che il Bologna che domani giocherà a San Siro contro il Milan è squadra appagata e ormai salva. C’è da scommetterci che gli emiliani venderanno cara la pelle nella sfida di lunedì contro i rossoneri.

Il motivo è piuttosto chiaro: la presenza in panchina di Sinisa Mihajlovic, allenatore che per carattere non dà mai nulla per scontato ed intende battersi fino all’ultimo. Il suo cammino con il Bologna è stato finora perfetto: 6 vittorie nelle ultime otto partite di campionato ed una risalita eccellente nelle zone meno pericolose della classifica, con una salvezza praticamente in pugno dopo un girone d’andata che dalle parti del Dall’Ara avevano vissuto come una tortura.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Mihajlovic inoltre ha un conto da saldare con il Milan: impossibile dimenticare l’esonero dell’aprile 2016, quando il tecnico serbo fu estromesso dalla panchina rossonera per ordine di Silvio Berlusconi in persona, nonostante avesse avuto il merito di portare quanto meno quel Milan caotico a giocarsi la finale di Coppa Italia contro la Juventus.

Un episodio forse mai digerito da Mihajlovic, che però come sottolinea Tuttosport oltre alla vendetta personale ha anche altre motivazioni utili per cercare di battere il Milan: in primis l’obiettivo salvezza che va ancora blindato matematicamente. Poi la volontà di migliorare i 39 punti conquistati dal Bologna un anno fa con Donadoni in panchina. Insomma Mihajlovic per carattere non salirà a San Siro solo per una scampagnata, in più l’idea di fare uno sgambetto alla sua ex squadra non gli dispiacerà affatto.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it