Milan, Suso ai titoli di coda: panchina e cessione

Jesus Suso
Jesus Suso (©Getty Images)

MILAN NEWS – Non solo Gennaro Gattuso. Anche un altro componente importante del Milan attuale potrebbe vivere maggio come il suo ultimo mese da rossonero.

Si tratta di Jesus Suso, esterno d’attacco spagnolo del Milan che è riuscito nella pessima impresa di passare da elemento centrale del gioco rossonero, un vero e proprio indispensabile della rosa, a flop totale degli ultimi mesi. All’ex Liverpool non riesce davvero più nulla: zero incisività in zona d’attacco, mai pericoloso e con quei suoi classici movimenti a rientrare che ormai non sembrano spaventare nessuna retroguardia avversaria.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Come scrive anche il Corriere dello Sport, a completamento di un periodo triste e senza guizzi, Suso potrebbe vedersi relegato in panchina dopo le troppe chance sprecate. Mister Gattuso sta pensando di schierare domani contro il Bologna il 4-3-1-2 come modulo di base, escludendo così la presenza di ali d’attacco come lo stesso Suso che a questo punto finirebbe tra gli esclusi eccellenti. Una scelta ardua ma anche ovvia a questo punto, visto che negli ultimi due mesi lo spagnolo ha avuto un rendimento scarso, con un solo assist decisivo concretizzato in Parma-Milan per Castillejo.

L’esclusione di Suso alimenta inoltre anche le tante voci su un suo futuro ormai lontano da Milanello. I rossoneri, che finora lo hanno sempre difeso e considerato un membro centrale della squadra di Gattuso, sarebbero stavolta pronti ad ascoltare le offerte in arrivo per il numero 8, il quale tra l’altro ha ancora una clausola rescissoria attiva da circa 40 milioni di euro. Difficile dunque che Suso al termine della sua peggior stagione in rossonero possa essere riconfermato.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it