Milan, 3 punti o è finita: Rino ci prova a modo suo

Gennaro Gattuso AC Milan
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

MILAN NEWS – Provare a vincere la propria partita, poi sperare in tanti altri fattori. Non è rimasto altro che questo al Milan di Gennaro Gattuso in questo rush finale. E col successo dell’Atalanta di ieri a Roma, è diventato tutto terribilmente più complicato.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

“Non siamo ancora morti”, ha assicurato ieri Gattuso in conferenza stampa. I numeri – sottolinea il Corriere della Sera – in realtà direbbero altro: una sola vittoria nelle ultime 8 partite, ritiro punitivo di cinque giorni e Champions League ora lontana addirittura 6 punti. Ma di positivo – aggiunge lo stesso quotidiano – c’è che stavolta il tecnico rossonero si è mostrato battagliero, più autorevole e deciso rispetto a quell’inconcepibile “siamo senz’anima” che di certo non ha aiutato né lui né la squadra alla vigilia dello spareggio poi perso col Torino. Le parole pesano,  specie quando sono l’unica cosa che ti resta, e Rino l’ha capito.

Il Diavolo stasera è obbligato a vincere, confidando poi di farlo anche con Fiorentina, Frosinone e Spal. Battere il passato per crearsi un futuro. Così è. Perché alla sfida con l’ex avvelenato Sinisa Mihajlovic di stasera, seguirà poi quella successiva con Vincenzo Montella all’Artemio Franchi contro una Fiorentina anche parecchio malata. Il tecnico, rossonero, intanto, mischia le carte sperando di confondere le idee: con una difesa obbligata, sarà 4-3-3 con Lucas Biglia in mediana al posto di Tiémoué Bakayoko e con Suso e Hakan Calhanoglu nel tridente con Krzysztof Piatek. Punterà ancora sui suoi fedelissimi, nonostante tutto. Il messaggio è chiaro: riemergere o affondare, ma a modo suo.

 

 

Redazione MilanLive.it