La FIGC sospende Mino e Vincenzo Raiola: il comunicato

Mino Raiola
Mino Raiola (foto Facebook)

Mino Raiola sospeso per tre mesi. L’Associazione Procuratori Sportivi, sezione della FIGC, ha ufficializzato la punizione per il noto agente insieme a suo cugino Vincenzo, entrambi molto legati anche a diversi giocatori del Milan.

Ecco di seguito il comunicato:

“La Commissione Procuratori Sportivi, ogni altra eccezione, deduzione e difesa rigettata, condanna i Sig.ri Carmine Raiola e Sig. Vincenzo Raiola, in proprio ed in qualità di legali rappresentanti delle società da essi rappresentate […] alla sanzione della sospensione dall’esercizio dell’attività di procuratore sportivo nella misura, rispettivamente:
– quanto al Sig. Carmine Raiola, di mesi 3;
– quanto al Sig. Vincenzo Raiola, di mesi 2”

Una notizia molto importante, tra l’altro a poche settimane dall’inizio del calciomercato estivo. Entrambi non potranno operare praticamente per tutta la sessione. Ricordiamo che i due gestiscono gli interessi di diversi milanisti: il caso più eclatante è Gianluigi Donnarumma – considerati da molti un probabile partenze per far cassa -, poi anche Giacomo Bonaventura e Ignazio Abate, anche loro legati sia a Mino che a Vincenzo.

La notizia scuote il calcio italiano e non solo. Vediamo quali saranno le risposte dei diretti interessati. Ma soprattutto, c’è curiosità su come potranno operare in estate. Infatti i due Raiola hanno tantissimi calciatori sparsi per l’Europa. Un esempio? Mino è l’agente di Matthijs de Ligt, che in queste settimane dovrà decidere il suo futuro.

 

Redazione MilanLive.it