Andriy Shevchenko in un’intervista concessa a DAZN ha confermato un aneddoto raccontato in passato da Alessandro Costacurta. In pratica, al termine di una seduta durante la sua prima settimana al Milan l’ucraino chiese a Billy quando sarebbe cominciato veramente l’allenamento.

Abituato alla Dinamo Kiev con il colonnello Valery Lobanovskyi, gli era sembrato leggero il lavoro svolto a Milanello. Oggi Shevchenko ricorda col sorriso quel momento: «Per me la tattica era una passeggiata e pensavo che dopo di quella avremmo fatto l’allenamento. Invece era tutto finito e ho chiesto a Billy se veramente fosse così. Lui è un grande, ha riso e ha raccontato tutto agli altri». Un episodio che testimonia che grande lavoratore fosse il centravanti ucraino.

 

Redazione MilanLive.it