Stefano Sensi
Stefano Sensi (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Sarà un baby Milan. Quasi berlusconiano. Ossia tutti giovani e prevalentemente italiani. Come infatti riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, costretto a fare di necessità virtù, Elliott va dritto verso la direzione degli under 25 in vista dell’estate.

Il tutto indipendentemente dalla Champions League. Il ritorno nell’Europa che conta – riferisce il quotidiano – permettere al massimo di aggiungere un nome di esperienza, un fuori quota per età e costi, ma la strategia resterebbe comunque orientata su un mercato giovane. Una traiettoria che garantirebbe un futuro tecnico ed economico alla società.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sul calciomercato MilanCLICCA QUI <<

Calciomercato Milan: obiettivi Sensi, Orsolini, Everton e Saint-Maximin

I nomi sul taccuino della dirigenza rossonera non mancano. Stefano Sensi, Riccardo Orsolini, Everton e Allan Saint-Maximin. 23, 22, 23 e 22 anni. 15 milioni di euro: è questa la cifra necessaria per strappare il centrocampista di Urbino al Sassuolo, reduce dalla terza stagione in Serie A a ottimi livelli. Sale, invece, il prezzo di Orsolini e soprattutto bisognerà trattare con la Juventus che ne detiene il cartellino e che lo controriscatterà dal Bologna per 20 milioni di euro.

Saint Maximin, nel frattempo, è già uscito allo scoperto in tempi non sospetti: “Ho avuto la possibilità nel mercato invernale di arrivare al Milan, ma non è andata in porto. Per l’estate vediamo, di sicuro mi sento pronto per giocarmi le mie chance in una squadra prestigiosa”. Apertura giunta anche da Gilles Grimandi, direttore tecnico del club francese: “Se arriva una grande squadra è giusto anche da parte nostra valutare la proposta”. Il prezzo è di 25 milioni, ma sembrerebbe trattabile in virtù di un contratto in scadenza nel 2020. Discorso differente per Everton del Grêmio: non si pretenderà di certo la clausola rescissoria da 80 milioni, ma probabilmente si va verso la metà. Ma anche in questo caso la volontà del giocatore potrebbe fare la differenza: “Sono molto contento dell’interesse del Milan, è un club enorme. Scherzo spesso con Paquetá, potremmo diventare compagni di squadra”, ha infatti dichiarato l’esterno offensivo lo scorso marzo.

Puntare sui giovani. Al di là di come finirà in campionato, sarà questa la parola d’ordine della proprietà statunitense. Quelli in arrivo e quelli già in rosa tipo Patrick Cutrone e Davide Calabria. Anche perché il sistema, quando le esigenze tecniche e finanziarie erano le stesse, ha funzionato anche in passato. Ha avuto ragione la società nel puntare su Gianluigi Donnarumma 16enne, così come nell’acquistare Alessio Romagnoli o Paquetá e Krzysztof Piatek a gennaio. E si ripartirà esattamente da qui. La speranza è nei giovani.

 

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore