Home Calciomercato Milan Milan, accordo con Sensi: si può chiudere a breve

Milan, accordo con Sensi: si può chiudere a breve

Stefano Sensi
Stefano Sensi (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – La stagione della consacrazione si sta per esaurire, ora è la volta di quella del grande salto nel calcio che conta.

Stefano Sensi viene da un’annata molto positiva: divenuto un titolarissimo del Sassuolo, grazie al suo talento innato e alla qualità da regista puro, il giovane calciatore è entrato anche nel giro della Nazionale maggiore, andando persino a segnare la sua prima rete azzurra nella schiacciante vittoria contro il Liechtenstein del marzo scorso.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Calciomercato Milan, si può chiudere per Sensi: le cifre dell’accordo

Sensi è dunque uno dei talenti della nuova generazione italiana che fanno più gola anche a livello di mercato. Lo sa bene il Milan, intrigato dalle sue capacità fin da quando militava nel Cesena da giovanissimo. Ora però sembra essere arrivato il momento giusto per strapparlo dal Sassuolo e portarlo a Milanello, dove Sensi avrebbe la possibilità di giocare in una ‘big’ e disputare una competizione europea sbocciando anche a livello internazionale.

Come sostiene Libero, il Milan avrebbe già trovato l’accordo con l’entourage di Sensi a livello contrattuale. Le cifre parlano chiaro: ingaggio da 1,8 milioni di euro (più eventuali bonus) per cinque anni, dunque fino al 2024. Manca ancora l’ok del Sassuolo, società consapevole però di non poter blindare ancora a lungo il proprio centrocampista. I neroverdi chiedono una cifra tra i 25 ed i 30 milioni di euro, ma il Milan è agevolato anche dall’affare Locatelli, calciatore ceduto lo scorso anno al Sassuolo e che deve ancora essere riscattato obbligatoriamente per 12 milioni.

Possibile dunque uno sconto nella trattativa Sensi proprio grazie a questo ingaggio parallelo. Nel Milan del futuro il centrocampista classe ’95 di origine romagnola avrebbe il ruolo centrale di regista davanti alla difesa, ma il suo utilizzo specifico e tattico dipenderà tutto dal nuovo allenatore.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it