News Milan: Alessandro Costacurta ha paragonato il vecchio ‘Diavolo’ con la Juventus attuale.

Alessandro Costacurta
Alessandro Costacurta: “Il Milan non ha spessore” (©Getty Images)

Alessandro Costacurta è stato uno dei pilastri del grande Milan, di Arrigo Sacchi prima e Fabio Capello poi. Oggi è impegnato nella Federazione ed è opinionista di ‘Sky Sport’. Intervistato dai colleghi di ‘Calciomercato.com’, ha espresso il suo pensiero sulla squadra rossonera attuale.

Secondo ‘Billy’, al Milan di oggi mancano giocatori di personalità: “E’ una squadra che ha poco spessore, chiamiamolo psicologico, mentale. E’ stata una stagione sulle montagne russe, sali e scendi. Sono passati da essere la squadra che giocava meglio a quella che aveva una grande difesa, per arrivare a quella che non vince più. Prima c’era Higuain che non funzionava, poi Piatek sembrava avesse risolto tutti problemi, ora il polacco è un problema. In questo scenario è importante avere una struttura, avere un’esperienza nell’affrontare i momenti difficili. Il Milan è una squadra che non ha questo tipo di background. In più evidentemente qualcuno non rispetta le regole“.

I vari episodi “di spogliatoio” hanno evidenziato un problema di comportamento dei calciatori rossoneri. Una cosa che nel suo Milan non sarebbe mai potuta accadere: “Il Milan deve prendere due-tre giocatori sul mercato, considerando la personalità più che l’aspetto tecnico. Paragono il mio Milan alla Juve attuale. La Juve sceglie i migliori giocatori considerando il valore tecnico ma anche la professionalità. Questa è una delle forze della Juve di adesso: ci sono 8-9 giocatori che fanno rispettare le regole. La Juve in Italia fa scuola, con l’Inter che è sulla buona strada”.

 

Redazione MilanLive.it