Gianluigi Donnarumma Milan
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Paris Saint-Germain e non solo. Su Gianluigi Donnarumma, stella del Milan tornato finalmente ai suoi veri livelli, ora rispunta prepotentemente anche il Manchester United.

E’ infatti Gigio il designato come eventuale erede di David De Gea, il quale, dopo 8 lunghe stagioni, potrebbe dire addio ai Red Devils. L’estremo difensore spagnolo, del resto, con un contratto in scadenza nel 2020, continua a temporeggiare rispetto al rinnovo proposto offerto dalla società. Così la dirigenza britannica, già irritata per un rendimento non proprio esaltante nell’ultima stagione, si cautela puntando appunto sul portierone rossonero.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sul calciomercato MilanCLICCA QUI <<

Calciomercato Milan, Mino Raiola si muove per Donnarumma

Come riferisce il Corriere dello Sport oggi in edicola, c’è già pronto Mino Raiola alla regia. Del resto, a soli 20 anni, ma già con 4 stagioni ad alto livello, il suo assistito ha tutto per essere l’investimento ideale, anche a costo di 50-55 milioni di euro. E inoltre – puntualizza il quotidiano – pure in Inghilterra sanno bene qual è l’attuale situazione economica del club rossonero. Molto dipenderà da quanto  accadrà in questo fine settimana: in caso di mancata Champions League, e per di più con una nuova sentenza dell’Uefa pendente sulla testa, Elliott Management Corporation si ritroverebbe quasi spalle al muro e costretto a cedere il suo gioiello più prezioso.

Dal punto di vista economico, come noto, la cessione di Donnarumma sarebbe intanto un vero toccasana per la società di Via Aldo Rossi. Una boccata d’ossigeno enorme e forse determinante. Cresciuto nel settore giovanile, la sua uscita garantirebbe infatti una mega-plusvalenza che renderebbe meno complicato il rientro al pareggio del bilancio fissato per il 2021. Allo stesso tempo, inoltre, alleggerirebbe anche lo stesso monte ingaggi senza i suoi 11 milioni lordi all’anno. E quel «non parlo del mio futuro» detto dopo il match col Frosionone – sottolinea il quotidiano – non è detto certamente a caso: in fondo lui è il primo a sapere che non esistono certezze. Il suo desiderio, nonché priorità, è restare al Milan. Ma non dipenderà solo da lui, e in ogni caso c’è in ballo anche la sua carriera con un possibile step in avanti in Premier League.

 

 

 

Redazione MilanLive.it