Ag. Zapata: “Cristian deluso dal Milan, ecco la verità”

News Milan: Cordoba, agente di Zapata, critica il club rossonero.

Cristian Zapata
Cristian Zapata (©Getty Images)

Cristian Zapata è uno dei giocatori che hanno disputato la propria ultima stagione al Milan. Il contratto del difensore colombiano scade a giugno 2019 e non verrà rinnovato. Dopo sette stagioni, si appresta a lasciare Milanello.

L’ex di Udinese e Villarreal si è mostrato un giocatore affidabile in questa annata difficile. Quando è stato chiamato in causa ha fornito un buon contributo. La sua esperienza è stata importante sia in campo che nello spogliatoio, essendo lui uno dei veterani del gruppo. A gennaio gli è stato offerto un rinnovo annuale, ma si sarebbe atteso almeno un biennale. Il suo futuro sarà altrove.

-> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle ultime news MilanLEGGI QUI.

Calciomercato Milan, l’agente di Zapata contro la società

Ivan Ramiro Cordoba, ex calciatore dell’Inter e attuale agente di Zapata, ha avuto contatti in questi mesi con la dirigenza. Tuttavia, non si è giunti ad un accordo. E intervistato da Espansione TV, il procuratore colombiano ha espresso critiche verso il club rossonero: «Cristian ha sempre sperato nel Milan, quando si rimane per tanto tempo in una squadra ci sono cose che vanno al di là del contratto. Si aspettava un altro atteggiamento nei suoi confronti, non pretendeva un contratto alle stesse cifre di prima, ma la fiducia di avere un rinnovo biennale, per avere stabilità e provare a fare bene perché sente ancora di poter dare tantissimo al Milan».

Come accennato in precedenza, il problema del mancato rinnovo è la durata del nuovo accordo. Il Milan voleva un prolungamento annuale e il giocatore voleva due anni, invece. Niente intesa. Adesso cosa succederà? Cordoba spiega: «Sta valutando il suo futuro, desidera ancora una sfida importante. Ora giocherà con la Colombia, farà bene e certamente giungerà qualche offerta importante. Inter? In un certo momento se ne era parlato. Italia o estero? Non sappiamo ancora, ma uno come lui può essere ancora molto utile a tante squadre anche in Serie A».

 

Redazione MilanLive.it