Paolo Maldini
Paolo Maldini (©Getty Images)

MILAN NEWSPaolo Maldini ha deciso: sì ad Elliott Management Corporation, sarà lui il nuovo direttore tecnico del Milan. Come riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, dopo una riflessione lunga cinque giorni, il dirigente ha sciolto le riserve e oggi annuncerà la sua decisione all’Ad Ivan Gazidis.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

L’eterna bandiera rossonera si è voluto assicurare della solidità del progetto ed Elliott lo ha fatto, mettendo anche a disposizione uno staff scelto direttamente da lui. Con Geoffrey Moncada, responsabile degli scout, ora servirà un direttore sportivo, nonché braccio destro appunto del Dt che diventerà Maldini. Un uomo alla Igli Tare della Lazio, anche se difficilmente l’identikit corrisponderà esattamente al dirigente della Lazio. Già identificato invece quello del nuovo responsabile del settore giovanile: sarà Angelo Carbone, il quale sarà quindi promosso rispetto al vecchio ruolo da osservatore e quello odierno da coordinatore delle attività di base.

Maldini sarà la figura più autonoma e operativa che preveda la società, un’altra rassicurazione che l’ex difensore ha preteso in questi giorni di attesa. Così ora sarà lui a decidere il prossimo allenatore, ma la scelta è praticamente già compiuta: sarà Marco Giampaolo. Seguiranno poi tante altre decisioni non semplici, come le posizioni di Gianluigi Donnarumma e Alessio Romagnoli, da decidere se saranno sacrificabili per il fair play finanziario o colonne del nuovo Milan, e andrà inquadrata anche la posizione di Suso con la sua clausola rescissoria. Inoltre sul mercato – rivela il quotidiano – ci finiranno molto probabilmente anche Frank Kessie e Hakan Calhanoglu, due uomini chiave per Gennaro Gattuso.

 

 

Redazione MilanLive.it