Manuel Rui Costa
Manuel Rui Costa (Getty Images)

MILAN NEWS – Oltre che le più alte sfere dirigenziali, il Milan certamente cambierà qualcosa anche per quanto riguarda la questione legata al nuovo direttore sportivo.

Manca al club rossonero, soprattutto dopo l’addio di Leonardo, un elemento nel management che si occupi personalmente delle trattative di calciomercato e di pianificare con il nuovo allenatore le strategie giuste per rinforzare la rosa in base ai progetti tecnico-tattici del mister stesso.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Secondo le voci più recenti un profilo che il Milan starebbe seguendo è quello del d.s. laziale Igli Tare, ex attaccante albanese che lavora al fianco di Claudio Lotito da anni. Tare ha il merito di aver portato a Formello diversi calciatori di ottimo livello (tra cui Milinkovic-Savic o Immobile) con pochissimi soldi da spendere, rendendo la Lazio sempre una squadra pericolosa e competitiva.

Tare però appare come un obiettivo difficile da raggiungere, perché la Lazio farà fatica a liberarlo a breve giro di posta. Dunque, secondo la Gazzetta dello Sport starebbe tornando in auge un piano B molto intrigante: il ritorno di Manuel Rui Costa come direttore sportivo. L’attuale dirigente del Benfica ha giocato nel Milan da numero dieci puro tra il 2001 ed il 2006, vincendo anche una Champions League da protagonista. Non è da escludere che Maldini possa ‘tentare’ il suo ex compagno di squadra per costruire una dirigenza sempre più milanista.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it