Italia Femminile calcio
Italia femminile, l’esultanza al gol al 95′ contro l’Australia (Foto dal web)

Esordio indimenticabile per l’Italia femminile ai Mondiali di Calcio 2019. Le azzurre hanno trovato la vittoria al 95′ con un gol di testa insperato e inaspettato di Barbara Bonansea, autrice di una doppietta decisiva in rimonta.

Contro ogni pronostico, le ragazze italiane hanno trionfato nella prima partita del girone C. Inizio in salito con l’Australia in vantaggio già al 22′ con Samantha Kerr che prima sbaglia il rigore, poi segna sulla ribattuta. Nella ripresa, al 56′ il pareggio momentaneo della Bonansea, poi la squadra ha cominciato a giocare come sapeva. Un rigore non concesso alle azzurre intorno al 66′ ha portato un po’ di nervosismo nelle italiane. Nel finale è subentrata la paura iniziale, ma con fortuna e determinazione sono arrivati i tre punti. Manuela Giugliano, la 10 del Milan, servita vicino la bandierina ne salta tre e subisce fallo. Sulla punizione, quando era appena scoccato il 95′, è arrivata la doppietta di Barbara Bonansea di testa. Tanta gioia ed emozione, per un esordio che non poteva essere più bello.

Nel corso del match sia la Sabatino, andata in gol nel finale (poi segnalato fuorigioco millimetrico, ma giusto) che la Giacinti. Decisiva la sopracitata Manuela Giugliano, che si è guadagnata la punizione decisiva. Brave le rossonere del Milan femminile subentrate, ma brave tutte le azzurre.

Daniela Sabatino, attaccante del Milan, nel post-partita ai microfoni di Rai Sport, ha rilasciato una breve intervista: “Partita emozionante, la prima del nostro mondiale. Purtroppo siamo andate sotto. Sono contenta di tutto. Io soprannominata “Alta tensione” per la somiglia con Inzaghi? Mi rivedo in lui, devo ancora migliorare, ma ho segnato in fuorigioco come Pippo”. 

 

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it