Alessio Cragno (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANMilan-Cagliari, asse per Niccolò Barela e non solo. Secondo quanto infatti rivela il Corriere dello Sport oggi in edicola, oltre a chiedere informazioni per il centrocampista sardo, il Diavolo prova a muoversi d’anticipo anche per Alessio Cragno.

Al momento c’è abbondanza di portieri a Milanello considerando le presenze di Gianluigi Donnaruma, Pepe Reina, Antonio Donnarumma e Alessandro Plizzari, ma lo scenario, col mercato che entra nel vivo, potrebbe presto cambiare. Così la società si cautela, identificando nell’estremo difensore classe 94 il sostituto ideale.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sul calciomercato MilanCLICCA QUI <<

Calciomercato Milan, tentazione Juventus per Reina

Come riferisce il quotidiano, ci sarebbe stata una vera e propria chiacchierata tra il Dt Paolo Maldini e Tommaso Giulini, presidente del Cagliari, nella giornata di lunedì. E per l’occasione, oltre che per Barella, si è parlato anche di una possibile operazione riguardante il portiere di 24 anni. Il tutto perché il rischio perdere di Donnarumma è concreto. Le sirene del Paris Saint-Germain e Manchester United, infatti, continuano a risuonare per il talento di Castellammare di Stabia che potrebbe essere il grande sacrificato di Elliott Management Corporation.

L’approdo di Cragno – continua il quotidiano – potrebbe poi spingere Reina verso l’addio. Due i motivi: o l’ingaggio alto del 36enne, aggiunto alla spesa per il cagliaritano, indurrebbe la proprietà a trovare acquirenti per alleggerire le casse con Alessandro Plizzari promosso secondo, o potrebbe essere direttamente l’ex Napoli a optare per l’addio, poiché – riporta parallelamente Tuttosport – sta man mano rientrando nel mirino della Juventus dove è pronto ad approdare il suo maestro Maurizio Sarri, dove prenderebbe il posto del partente Mattia Perin. Infine c’è un terzo scenario che porterebbe al solo addio di Donnarumma: Reina neo titolare e Plizzari secondo. Senza ulteriori interventi in entrata per la porta milanista.

 

 

 

Redazione MilanLive.it