Boban-Maldini, il Milan riparte dai suoi vecchi idoli

Boban e Maldini
Boban e Maldini (foto twitter)

MILAN NEWS – La volontà del nuovo Milan è chiara ed è stata confermata in maniera coerente già ieri: guardare al futuro mantenendo forti legami con il proprio glorioso passato.

Ecco perché la società rossonera ha voluto puntare su due vecchi idoli della tifoseria: Zvonimir Boban e Paolo Maldini. Per il secondo, l’ex storico capitano, si è trattato di una conferma, visto che la proprietà Elliott Management lo aveva riportato con convinzione a Milanello già l’estate scorsa. Per il croato invece è un gradito ritorno dopo diciotto anni dall’ultima volta, quando nel 2001 lasciò vacante la maglia numero dieci del Milan per chiudere la carriera al Celta Vigo.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Come riporta la Gazzetta dello Sport, ieri è stato il giorno delle ufficialità a livello dirigenziale: il Milan ha annunciato prima la conferma di Maldini, che prende il posto del partente Leonardo come direttore tecnico. Paolo sarà il centro gravitazionale del management, lavorerà fianco a fianco con il prossimo direttore sportivo (Massara?) sul mercato e seguirà personalmente gli allenamenti e la preparazione sul campo del nuovo Milan, interfacciandosi con Marco Giampaolo quotidianamente.

Poi è stato il turno di Boban, nominato nuovo Chief Football Officer, in pratica il capo dell’area sport. Zvone ha già le idee chiarissime: “Voglio dare il mio contributo per riportare il Milan lì dove deve essere. Un club protagonista e vincente, perché questa è l’unica natura della sua storia”. I due lavoreranno in simbiosi, con un progetto vincente e che proverà a ricalcare quei fasti meravigliosi ed indimenticabili del passato, quelli che portarono il Milan sul tetto del mondo.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it