Maldini e Boban come fratelli. Tra liti, trofei e carisma

Maldini e Boban
Paolo Maldini e Zvonimir Boban (foto Twitter)

MILAN NEWS – Si ritrovano al Milan con ruoli specifici che dovranno coesistere per il bene del club. Niente di più nostalgico e prestigioso per la società rossonera e per i tifosi che ancora ricordano con fierezza i fasti di un tempo.

Paolo Maldini e Zvonimir Boban saranno gli uomini-chiave della rinascita del Milan, che guarda al futuro senza dimenticare le radici del passato. Due campioni agli antipodi che, come ricorda oggi la Gazzetta dello Sport, hanno instaurato negli anni ’90 un rapporto di fratellanza, visto che nel calcio anche due personaggi dal background e dal carattere così divergente possano diventare amici e compagni per la pelle.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Oggi la ‘rosea’ rammenta un episodio riguardante la stagione 2000-2001, l’ultima di Boban in maglia rossonera: si giocava Atalanta-Milan, agli sgoccioli della gestione di mister Zaccheroni. Il croato calcia male una punizione invitate e viene ripreso da Maldini in maniera feroce, il quale gli fa notare la mancanza di mordente. Tra i due nasce un alterco vistoso e quasi violento, ripreso dalle telecamere proprio come il recente scontro Kessie-Biglia. I due calciatori si dovranno scusare a fine gara per il comportamento esagitato.

Un episodio simbolo del carattere forte di entrambi che da quel momento in poi sono rimasti legati, hanno rappresentato l’anima del Milan: guerrigliera, forte, signorile ma anche sanguigna. Maldini e Boban assieme hanno vinto ben 9 trofei, hanno condiviso serate magiche in Italia ed in Europa, sono stati due leader carismatici nei rispettivi ruoli. Paolo il capitano con il Milan nel dna, fiero di portare in alto i suoi colori, Zvone il talento genio e sregolatezza, capace di decidere le partite anche da solo. Insomma una coppia meravigliosa che ora dovrà coesistere per creare un progetto vincente e da top-club.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it