Jesus Suso
Jesus Suso (©Getty Images)

MILAN NEWS – Nonostante negli ultimi giorni si sia parlato di un suo possibile rilancio, con tanto di collocazione tattica strategica, sembra invece sempre più lontana la riconferma di Jesus Suso nel nuovo Milan.

Secondo ciò che riporta oggi Tuttosport, l’attaccante spagnolo è insoddisfatto e non sembra propenso a restare al Milan, quanto meno alle condizioni rossonere. L’ex Liverpool arriva da una stagione tutt’altro che esaltante, con 35 presenze in campionato e sette reti all’attivo. Niente male come bottino, ma il livello delle prestazioni da leader a cui aveva abituato l’ambiente è nettamente calato.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Si avvicina dunque l’ipotesi di addio e le proposte per Suso di certo non mancano: si parla di un ritorno in Spagna o di tentazioni dalla Premier League, senza dimenticare che in passato Napoli e Roma si sono interessate fortemente al classe ’93. Ma è interessante capire i motivi della presunta rottura tra il club rossonero e il fantasista iberico: in primis Suso non vuole restare senza una nuova garanzia contrattuale, avendo già spinto per un altro rinnovo.

Il Milan però fa muro, sa che alzare il tetto ingaggi non fa bene e Suso già percepisce 3 milioni netti più bonus. Cifre troppo alte e dunque incomprensioni totali sulla questione rinnovo. Poi c’è il problema tattico: con Marco Giampaolo in panchina non ci sarà spazio per delle ali d’attacco e Suso per restare dovrà ‘adattarsi’ a nuovi ruoli (trequartista o seconda punta) rischiando di non dare il massimo. Infine il Milan sa di dover ottenere alcune plusvalenze per il bene del proprio bilancio, soprattutto dalle cessioni onerose: l’addio di Suso garantirebbe almeno 38 milioni di euro di introito, non male per un calciatore forte ma scontento.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it