Milan-Kabak, lo Stoccarda apre: “Un club lo attira”

ozan kabak
Ozan Kabak e Paco Alcacer (Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Giovanissimo ma già considerato uno dei difensori europei di maggior qualità e prospettiva. Il turco Ozan Kabak fa parlare molto di sé in chiave calciomercato.

Il classe 2000 è appena retrocesso con il suo Stoccarda nella seconda serie tedesca, al termine di una stagione complessivamente storta e sfortunata ma allo stesso tempo positiva per mostrare le sue caratteristiche. L’ex stella del Galatasaray è ricercatissima in giro per l’Europa, anche grazie alla clausola rescissoria da 15 milioni di euro scattata dopo la retrocessione del suo attuale club.

-> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle ultime news MilanLEGGI QUI.

Calciomercato Milan, Kabak può lasciare a breve la Bundesliga

Lo Stoccarda stesso sa bene che sarà difficile nella seconda divisione trattenere un talento così ambito come Kabak, soprattutto vista la morìa di difensori centrali di livello internazionale a buon mercato. Oggi, come riportato dal portale Goal.com, il direttore sportivo del club tedesco ha parlato in maniera quasi rassegnata del destino del calciatore diciannovenne: “C’è una clausola di uscita sul mercato e c’è un club che lo attira. Bisogna essere realistici, non pensiamo che possa restare insieme a noi. Dietro la sua clausola ci sono ovviamente dei limiti, non è valida per sempre“.

Il Milan potrebbe anche essere il club che il dirigente dello Stoccarda ha praticamente indicato come in pole per l’acquisto di Kabak. Negli scorsi giorni gli scout rossoneri hanno segnalato il suo profilo a Paolo Maldini e compagnia, tanto da farlo diventare un calciatore utile e interessante per la prossima stagione. Inoltre l’esperto di mercato di Sky Sport Gianluca Di Marzio ha fatto sapere già ieri sera che nelle prossime ore, prima del weekend, dovrebbero spuntare novità importanti sulla trattativa Milan-Stoccarda. Acquistare un difensore giovanissimo e già molto apprezzato a soli 15 milioni appare un affare davvero enorme.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it