Nuovo San Siro, settimana prossima il progetto ufficiale: i dettagli

Stadio Giuseppe Meazza San Siro
Stadio Giuseppe Meazza – San Siro (©Getty Images)

MILAN NEWSMilan attivissimo su più fronti, calciomercato e non solo. Parallelamente alla campagna acquisti, infatti, Elliott Management Corporation entra nel vivo anche per un vecchio ma fondamentale obiettivo: la questione stadio.

Come si legge su La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, il passo ufficiale tanto atteso è finalmente arrivato: il progetto del nuovo impianto condiviso con l’Inter è pronto, e la prossima settimana, tra martedì e mercoledì, sarà presentato al Comune di Milano.

Nuovo San Siro: c’è ancora un nodo da sciogliere

Già ieri mattina, intanto, il presidente Paolo Scaroni, l’Ad Ivan Gazidis e Alessandro Antonello, amministratore delegato nerazzurro, hanno incontrato il sindaco Beppe Sala e il Dg di Palazzo Marino, Christian Malangone. Si è trattato di un vertice definito «molto cordiale», dove è stata data l’accelerata prevista da tempo comunicando ai vertici della città il prossimo passo dei club.

Il nuovo San Siro dovrebbe sorgere nell’attuale zona dei parcheggi e comporta l’abbattimento dell’attuale Meazza. Ora bisogna però capire i tempi: da una parte l’amministrazione vuole blindare il tempo calcistico fino al 2026, data delle Olimpiadi invernali nel  capoluogo lombardo, mentre le due società premono per avere al più presto uno stadio moderno capace di generare ricavi importanti. Milan e Inter sono d’accordo: impossibile aspettare 7 anni.

Nuovo San Siro: tempi e progetto

Le società, nel frattempo, hanno già programmato la scaletta: dopo la presentazione dello studio di fattibilità, l’obiettivo sarà presentare il progetto completo entro la fine del 2019. Per le autorizzazioni, invece, sarà necessario tutto il 2020, mentre la costruzione del nuovo impianto è prevista per il 2021.

Al centro del progetto c’è uno stadio da 60-65 mila posti ma circondato da un’ampia zona verde con una zona commerciale, alberghi e negozi che trasformeranno l’intero quartiere appetibile tutti i giorni e non solo per eventi sportivi. La strada è tracciata: ora si entra nel vivo. Per davvero.

 

Redazione MilanLive.it